Csm, ok desecretazione atti magistrati Giacumbi, Minervini e Costa

Bla

Roma, 17 giu. (askanews) - Il plenum del Csm ha approvato all'unanimit la proposta della VI Commissione, relatore il togato indipendente Nino Di Matteo, per la desecretazione e la pubblicazione degli atti relativi alla vita professionale dei tre magistrati, Giacumbi, Minervini e Costa, in occasione del quarantesimo anniversario della loro morte, che verr celebrata domani al Quirinale.

Il consigliere Di Matteo ha ripercorso i tratti salienti della loro vita professionale e il giorno del loro assassinio ricordando la precisa consapevolezza del rischio che correvano e, nonostante questo, "il coraggio nel procedere senza cedere alla paura e al ricatto delle organizzazioni criminali".

Le figure di Nicola Giacumbi, Girolamo Minervini e Gaetano Costa, magistrati caduti sotto i colpi del terrorismo e della criminalit organizzata continueranno a vivere attraverso la loro memoria, grazie alla pubblicazione sul portale del Csm nella sezione "per non dimenticare" che gi ospita il ricordo di altri magistrati vittime di terrorismo e mafie come Mario Amato, il cui fascicolo verr integrato con ulteriori atti che vengono messi a disposizione di tutti.