Csm: Rossomando (Pd), 'dopo salita ora strada in pianura'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 19 apr. (Adnkronos) – “Sulla riforma del Csm, finito il tratto in salita, si inizia a vedere la pianura nel percorso verso l’approvazione. Bisogna comunque tenere alta l’attenzione per arrivare a meta". Così la vicepresidente del Senato e responsabile Giustizia e diritti del Pd, Anna Rossomando, intervenendo a Radio Immagina.

"È un testo che non si limita alla modifica della legge elettorale, perché ovviamente questa da sola non può bastare per affrontare il tema centrale, il contrasto degli accordi di potere. Ecco perché ci siamo battuti e siamo arrivati alla definizione di norme come lo stop alle nomine a pacchetto, la separazione tra disciplinare e nomine e il voto degli avvocati nei consigli giudiziari, che rappresentano punti concreti nel contrasto agli accordi di potere. Anche sulla legge elettorale abbiamo lavorato per introdurre, grazie alla quota proporzionale e alla norma sulla parità di genere, elementi che vanno nella direzione di un maggiore pluralismo e imprevedibilità dell’esito”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli