Csm, Zanettin: imbarazzante l'inerzia del ministro Bonafede

Red/Gca

Roma, 23 giu. (askanews) - "Da oltre un anno l'affaire Palamara si sta allargando senza alcun freno. Ogni giorno i quotidiani dedicano pagine su pagine alla trascrizione delle chat, alla delegittimazione reciproca tra magistrati, a polemiche violentissime. Il discredito che ne consegue all'intero corpo della magistratura senza precedenti, con rischi gravissimi anche per il nostro assetto democratico". Lo ha dichiarato oggi a Montecitorio, intervenendo in aula in discussione generale sul decreto Giustizia, l'onorevole Pierantonio Zanettin di Forza Italia. "L'opinione pubblica sconcertata: come pu credere all'obiettivit e all'imparzialit dei magistrati se questi per primi, da mesi, ogni giorno - anche oggi la rassegna stampa non fa eccezioni - tra loro si gettano fango addosso? In un quadro cos drammatico trovo davvero imbarazzante ed insopportabile l'inerzia del Ministro Bonafede". "In oltre un anno - ha proseguito - indignazione a parole, tantissime chiacchiere, propositi di svolta proclamati a gran voce e in tutte le salse, ma nessun risultato concreto. Il Ministro sembra paralizzato: sopravvissuto a stento alla mozione di sfiducia individuale , ma per il resto incapace di prendere decisioni davvero risolutive anche perch la sua maggioranza sempre pi divisa al suo interno e lui ormai contestato apertamente anche all'interno del MoVimento 5 Stelle".