Cts, "In aumento casi gravi soprattutto tra i bambini"

·2 minuto per la lettura
Schneider
(Photo by Georges Schneider/Xinhua via Getty Images)

"Dobbiamo proteggere anche i bambini. Per la loro salute, visto che purtroppo si iniziano a registrare casi severi. E per garantire le lezioni in presenza". A dirlo è Fabio Ciciliano, medico del Comitato tecnico scientifico intervistato dal Messaggero.

VIDEO - Vaccino anti-covid bambini: obbligo, dosi ed effetti collaterali. Tutti i dubbi

Tra 10 giorni comincia la vaccinazione dei bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni. Quanto è importante un'ampia copertura? "Importantissimo, sostiene il medico -. Una popolazione vaccinata in tutte le fasce di età risulta più impermeabile e protetta all'azione del Sars-CoV-2 che sta registrando una recrudescenza di circolazione in questo periodo autunno-invernale. Serve per abbattere mortalità, rischio di ricovero e trasmissione del contagio. E per i bambini in età scolare, proteggere e proteggersi assume un ulteriore fondamentale significato pratico per continuare ad andare a scuola in presenza e non ricorrere più alla Dad. Abbiamo la memoria troppo corta. Abbiamo già dimenticato le condizioni dei nostri bambini quando sono stati obbligati alla didattica da casa durante la prima fase della pandemia".

Molti genitori dicono: il Covid non colpisce in modo grave i bambini. "Non è vero - precisa Ciciliano -. Anche se il Covid-19 colpisce meno i bambini rispetto ad altre fasce di età, può purtroppo causare anche gravi quadri patologici. Fino alla morte. Ad oggi registriamo 34 casi di decesso nella fascia 0-19 anni (7 casi nella fascia 16-19; 8 nella fascia 12-15; 9 nella fascia 6-11; 5 nella fascia 3-5; 5 nella fascia 0-3 anni). In queste ultime settimane si è assistito ad un costante aumento dei casi di contagio e, nell'ultimo monitoraggio settimanale dell'Istituto Superiore di Sanità, il maggior numero si è registrato proprio nella fascia di età 0-9 anni".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli