Cucchi, Comandante Generale Nistri: venuti meno valori CC

Cro-Mpd

Roma, 14 nov. (askanews) - Testo della dichiarazione rilasciata dal Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri Gen.C.A. Giovanni Nistri dopo la sentenza della Corte d'Assise di Roma sul caso Cucchi:

"Abbiamo manifestato in più occasioni il nostro dolore e la nostra vicinanza alla famiglia per la vicenda culminata con la morte di Stefano Cucchi. Un dolore che oggi è ancora più intenso dopo la sentenza di primo grado della Corte d'Assise di Roma che definisce le responsabilità di alcuni carabinieri venuti meno al loro dovere, con ciò disattendendo i valori fondanti dell'Istituzione. Sono valori a cui si ispira l'agire di 108mila carabinieri che, con sacrificio e impegno quotidiani, operano per garantire i diritti e la sicurezza dei cittadini, spesso mettendo a rischio la propria vita, come purtroppo testimoniano anche le cronache più recenti".