Cucchi, Fassina (Leu): Salvini chieda scusa alla famiglia

Pol-Afe

Roma, 15 nov. (askanews) - "Ha ragione, ancora una volta, Ilaria Cucchi: 'Salvini perde sempre l'occasione per stare zitto'. Chieda scusa alla famiglia di Stefano Cucchi. Stefano non è stato ucciso dalla droga. È stato un omicidio preterintenzionale, compiuto da chi indossava un'uniforme e rappresentava lo Stato. Uno Stato che, in quanto democratico, attraverso la magistratura ha, seppur molto faticosamente, accertato i fatti. Uno Stato che, in quanto democratico, attraverso i vertici dell'Arma dei Carabinieri, ha riconosciuto i fatti e ha chiesto scusa. Matteo Salvini con le sue parole, oltre a ferire i familiari di Stefano, danneggia anche l'Arma dei Carabinieri i cui valori fondanti sono stati, invece, ben espressi dal comandante generale dell'Arma dei Carabinieri generale Nistri". Lo afferma il deputato di Leu Stefano Fassina.