Cucchi, Ministero della Difesa anche responsabile civile

NAV

Roma, 20 gen. (askanews) - Il Ministero della Difesa sarà responsabile civile nel processo sui depistaggi per il caso di Stefano Cucchi. Il giudice Giulia Cavallone del Tribunale di Roma, in particolare, ha respinto l'eccezione presentata dai legali dell'avvocatura dello Stato.

Il dicastero, quindi, sarà parte civile contro gli otto ufficiali dei carabinieri sotto accusa ma dovrà rispondere anche per le contestazioni fatte agli agenti della penitenziaria che hanno dovuto sopportare il primo processo.