Cucchi, pm: fatto dichiarare il falso a ministro, gravissimo

Nav

Roma, 3 ott. (askanews) - "Se un ministro va in aula e dichiara il falso sulla base di atti falsi, questo é un fatto di una gravità inaudita. Di questo stiamo parlando in questo processo, anche se é una verità scomoda": così il pm Giovanni Musarò, durante la requisitoria finale del processo Cucchi bis, a carico du 5 carabinieri accusati a vario titolo del pestaggio e della morte del geometra romano nel 2009. Il riferimento a quando in Senato il ministro della Giustizia Angelino Alfano nell'ambito dell'informativa del governo sulla morte di Stefano Cucchi, riferì sulle circostanze della morte del geometra romano. "In questo processo, ma a maggior ragione in quello sui depistaggi, parliamo del fatto che è stato costruito un atto falso in una caserma dei carabinieri. Fatto - ha sottolineato il pm - di gravità inaudita e per questo il comando generale dell'Arma si è costituito parte civile".