Cucchi, Salvini: non devo scuse, chi ha sbagliato pagherà

Pat

Bologna, 14 nov. (askanews) - "Non posso chiedere scusa per errori altrui. Sono vicinissimo alla famiglia. Se qualcuno ha usato violenza e ha sbagliato, pagherà". La vicenda di Stefano Cucchi, "testimonia che la droga fa male sempre". Lo ha detto il segretario della Lega, Matteo Salvini, commentando la sentenza sui due carabinieri condannati a 12 anni di reclusione per omicidio preterintenzionale.

"Perdonate, ho ucciso qualcuno? Ho già invitato la sorella al Viminale - ha detto Salvini prima di partecipare all'evento a Bologna per lanciare la campagna elettorale in Emilia-Romagna di Lucia Borgonzoni -. Non posso chiedere scusa per errori altrui. Sono vicinissimo alla famiglia. Se qualcuno ha usato violenza e ha sbagliato, pagherà. Questo testimonia che la droga fa male sempre". Per questo, ha aggiunto incalzato dai cronisti, "la combatterò in ogni angolo di Italia. Posso dire che sono contro lo spaccio di droga, sempre e comunque, oppure dà fastidio?".