Cultura, apre a Monfalcone mostra in ricordo Gabriele D'Annunzio

Red/Nav

Roma, 7 set. (askanews) - "La Regione vuole sostenere con convinzione le iniziative volte a restituire alla figura di Gabriele D'Annunzio il prestigio che merita. Si tratta di un'azione importante soprattutto in considerazione del ruolo centrale avuto da D'Annunzio nella storia del nostro territorio e delle sue comunità. Il centenario dell'impresa fiumana è quindi un'occasione importante per celebrare questo grande uomo di cultura, ma anche d'azione, il cui pensiero è sempre stato caratterizzato da un'assoluta modernità e da un profondo senso d'italianità".

Questo il messaggio lanciato dall'assessore a Patrimonio e Demanio del Friuli Venezia Giulia, Sebastiano Callari, durante l'inaugurazione della mostra "D'Annunzio il comandante del Carnaro. Da Ronchi di Monfalcone alla conquista di Fiume", realizzata dal Comune di Monfalcone con il contributo della Regione, durante la quale sono state distribuite le prime copie del volume "D'Annunzio. Il comandante del Carnaro dalla Casa Rossa e Ronchi di Monfalcone alla conquista di Fiume".

Callari ha ricordato che "la Regione vuole valorizzare la figura di questo poeta, scrittore, soldato e patriota, calandola nell'ambito nel quale D'Annunzio è vissuto. Non è infatti possibile giudicare il suo operato e le imprese che ha inspirato e guidato senza considerare il contesto storico dell'epoca".

L'assessore ha infine evidenziato che "il Friuli Venezia Giulia è stato teatro di alcuni degli scontri più cruenti della Grande Guerra, durante i quali migliaia di giovani hanno perso la vita in nome dell'italianità di queste terre mentre altri, in alcuni casi appartenenti alla stessa famiglia, si battevano sul fronte opposto. Celebrare oggi D'Annunzio significa quindi ricordare la storia della nostra regione e le radici dalle sue comunità, che sono un patrimonio da difendere e valorizzare".