Cultura: Cinema, idee, incontri, 'L'aria rossa' riapre le porte agli 'Amici'

Roma, 3 ago. - (Adnkronos) - Cinema, cibo, vino. Territorio, storia, atmosfera. Tradizioni, idee, iniziative. Sono tante le sensazioni che scatena l'Aria rossa. A due passi da Malito, in provincia di Cosenza, in piena valle del Savuto, l'Aria rossa e' stata per anni la dimora storica della famiglia Mancini dove Vittoria e Giacomo riunivano amici, parenti e tutti quelli che potevano o volevano scambiare idee e punti di vista. O anche, piu' semplicemente, quelli che volevano fare quattro chiacchere o riposare.

Adesso, dopo un periodo di oblio, grazie all'impegno della figlia del leader socialista Giosi, la bella dimora torna alla sua vocazione originaria grazie agli 'Amici dell'Aria rossa', una associazione culturale che lancia una serie di iniziative a partire dal prossimo 10 e 11 agosto con gli 'Incontri all'Aria rossa'. Si tratta di una due giorni articolata su una serie di appuntamenti che spaziano tra diversi 'mondi' e che offre un primo indizio sulla parabola che l'associazione intende costruire nel Savuto, facendo leva sulla cultura e la conoscenza ma anche sull'aspetto produttivo e 'strizzando l'occhio' soprattutto ai giovani.

Si parte il 10, venerdi', dalle 18,30 con l'incontro 'Oltre l'emergenza, cosa fare per conservare in salute il paesaggio e il territorio' cui prendono parte il geologo del Cnr Carlo Tansi; il direttore del 'Quotidiano della Calabria' Matteo Cosenza; Giovanni Olivito del Rotary club di Rogliano; Giuseppe Rogato del Wwf Calabria; Giuseppe Tagarelli del Cnr di Piano lago. Parteciperanno anche i sindaci della zona del Savuto.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno