Cultura, Gennaro Sangiuliano: con i musei gratis l'Italia è troppo generosa

ministro cultura sangiuliano
ministro cultura sangiuliano

Intervistato da Sky tg 24, il ministro della cultura Sangiuliano dice la sua sull’eterna questione della gratuità dei musei e parla del suo sogno da ministro ma anche di quello personale di amante dell’arte

Cultura, il ministro Sangiuliano sulla gratuità dei musei

Intervistato da sky tg 24, il neo ministro della cultura Gennaro Sangiuliano – che di recente ha definito ‘un atto ignobile’ l’azione degli attivisti contro il quadro di Van Gogh in mostra a Roma – ha detto la sua sulla questione della gratuità dei musei: “Penso che l’Italia sia troppo generosa” – ha affermato – “Abbiamo già come oggi la prima domenica gratuita ogni mese. Il Louvre costa 17 euro, il Moma a New York che prima era gratuito oggi costa 25 dollari, la Torre Eiffel costa più della Torre di Pisa che personalmente preferisco”.

“I miliardari possono pagare 17,50 euro”

Ha poi aggiunto: “Veder scendere il miliardario americano dal panfilo da 100 milioni di dollari, come mi capita durante l’estate in vacanza a Positano, e in limousine vederli andare a visitare Pompei un parco archeologico unico al mondo, direi 17,50 euro possono spenderli”.

Il sogno da ministro e quello personale

Il mio sogno? Far sentire gli italiani di oggi all’altezza del loro passato. Aprire la cultura alla partecipazione di tutti gli italiani, che si devono sentire eredi di una grande tradizione, quella del Rinascimento, dell’Umanesimo, del mondo greco-romano, penso anche al diritto”. Tra i sogni personali del ministro anche il restauro di Palazzo Fuga a Napoli, “un’opera importantissima da tanti anni abbandonata”.