Cultura, incontro tra Case della Memoria e direttore Uffizi

Xfi

Firenze , 17 dic. (askanews) - Esperti da tutta Europa a colloquio con il direttore degli Uffizi Eike Schmidt. L'incontro si è tenuto nell'ambito dell'incontro internazionale "L'Europa dei Grandi. Coordinamento europeo delle Case della Memoria", promossa dall'Associazione Nazionale Case della Memoria in collaborazione e con il contributo del Comune di Vinci. Un'iniziativa pensata per rafforzare la collaborazione tra le realtà europee e favorire la conoscenza e l'attrattività delle case museo. Per l'occasione, Adriano Rigoli e Marco Capaccioli presidente e vicepresidente dell'Associazione Nazionale case della Memoria hanno accompagnato i rappresentanti di associazioni omologhe e di case museo di Russia, Spagna, Olanda, Croazia, Francia e Portogallo in una visita agli Uffizi, anticipata da un incontro con il direttore Eike Schmidt. «La conservazione della memoria dei personaggi e degli eventi è importante perché questi sono parte della nostra identità - ha detto Eike Schmidt accogliendo i rappresentanti delle case museo europee -. Anche noi abbiamo promosso due iniziative per la memoria di due eventi che, seppur tragici, hanno segnato la storia di Firenze. I memoriali, che si terranno nel 2021, sono dedicati al bombardamento di Firenze durante la Seconda Guerra Mondiale e alla strage dei Georgofili del 1993. Credo che sia importante anche quello che state facendo - ha aggiunto Schmidt -: fare rete per valorizzare le vostre realtà è un modo rinnovarsi e restare in linea con le esigenze dei visitatori che sono sempre in divenire, promuovendo un turismo di qualità che superi l'approccio mordi e fuggi». Un'attitudine che ha caratterizzato il direttore degli Uffizi fin dal suo insediamento.