Cultura: la bacchetta di Claudio Abbado apre 'Ferrara vive'

Roma, 12 lug.(Adnkronos) - Una citta' che non si lascia abbattere dal terremoto. Ma che, al contrario, si rilancia proponendo una stagione ricca di appuntamenti e iniziative. Ferrara, una dei capoluoghi emiliani colpiti dalle recenti scosse sismiche del 20 e del 29 maggio, da' vita a 12 mesi di arte, festival, musica e spettacolo. E' tutto questo 'Ferrara Vive', che prendera' il via con un concerto diretto da Claudio Abbado, al teatro Comunale il 23 settembre.

"La mia citta' -ha detto il sindaco Tiziano Tagliani durante la presentazione alla stampa- ha vissuto 2 scosse sismiche cui non eravamo preparati. Abbiamo sempre pensato che il pericolo potesse arrivare dal fiume ma non dalla terra. Abbiamo registrato danni nel teatro Comunale, nel Palazzo Schifanoia e a Palazzo Massari. Ma la citta' ha reagito subito dopo i due eventi sismici. Queste iniziative sono il segnale che Ferrara, patrimonio dell'Unesco, vuole reagire continuando ad essere una citta' viva con concerti, manifestazioni ed appuntamenti".

Da settembre, dunque, la citta' estense si animera' presentando numerose. Di particolare interesse, dopo il concerto di Abbado sara' l'esposizione a Palazzo dei Diamanti dei capolavori delle collezioni d'arte moderna e contemporanea di Palazzo Massari, temporaneamente chiuso per i danni del sisma: capolavori in mostra dal 13 ottobre al 13 gennaio. Nel periodo autunnale, inoltre, il cartellone annovera i festival 'Ferrara Balloons' ed 'Internazionale a Ferrara'. Il primo, che viene organizzato nel mese di settembre, e' il piu' importante festival delle mongolfiere in Italia.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno