Cultura, mummie egizie del museo di Torino visitate al JMedical -4-

Red/

Roma, 22 nov. (askanews) - "Grazie a una convenzione con il Museo di Antropologia ed Etnografia dell'Università di Torino - aggiunge l'Arch.Stefano Trucco, Presidente del CCR - nel 2017 le mummie della Collezione Egizia del Museo sono state trasferite presso il Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale", dove sono custodite in un locale dedicato, munito di un sistema di controllo e mantenimento dei valori di temperatura e umidità. Dopo una fase preliminare di documentazione tecnica e fotografica e un trattamento di disinfestazione dei reperti, i restauratori specializzati del Centro, accanto ai colleghi dei Laboratori scientifici, svolgono attività di monitoraggio costante dei parametri microclimatici, ricerca e conservazione".

E quindi "il sistema Revolution EVO di GE Healthcare è un tomografo TAC di ultima generazione - dichiara il Dott. Gino Carnazza, Direttore Tecnico Diagnostica per Immagini di J Medical "L'apparecchiatura fornisce immagini ad altissima definizione consentendo una precisa valutazione dei reperti anatomici. Sarà possibile identificare eventuali anomalie scheletriche acquisite o imputabili a cause post mortem, segni di patologie negli organi interni non rimossi, possibili cause di morte, nonché la determinazione del sesso e dell'età biologica della mummia. Inoltre, questo tipo di macchinario consente di ridurre sensibilmente gli artefatti metallici grazie alla funzionalità Metal Artifact Reduction, fondamentale in questo caso per identificare la presenza di oggetti metallici come amuleti o gioielli presenti sotto le bende".