Cultura, mummie egizie del museo di Torino visitate al JMedical

Red/

Roma, 22 nov. (askanews) - Sabato 23 novembre alle ore 10,30 presso il J Medical di Torino (Via Druento 153/56 Torino) verrà effettuata la prima Tomografia Computerizzata (TC) con acquisizione spirale multislice del corpo intero di una mummia datata all'Antico Regno (2500 a.C. circa) appartenente alla collezione egizia del Museo di Antropologia ed Etnografia dell'Università di Torino (MAET). I giornalisti sono invitati a partecipare.

Il reperto, attualmente conservato al Centro di Conservazione e Restauro della Venaria Reale insieme ad altre 23 mummie della stessa collezione, fu trovato nel sito di Gebelein nell'Alto Egitto, scavato dalla Missione Archeologica Italiana (MAI) nel 1920 a cui partecipò il professor Giovanni Marro (1875-1952), medico antropologo, fondatore del Museo di Antropologia ed Etnografia.

La collaborazione interdisciplinare per indagini paleobiologiche per lo studio e la valorizzazione degli archivi bionaturalistici, vede coinvolti in una convenzione appena sottoscritta oltre al Museo di Antropologia ed Etnografia dell'Università di Torino guidato dalla Prof.ssa Cecilia Pennacini, il Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi dell'Università di Torino, con il coinvolgimento della Prof.ssa Rosa Boano per lo studio di antropologia fisica e della Dott.ssa Beatrice Demarchi per lo studio di archeologia molecolare.

A tutela della collezione la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Torino, che vede impegnata per lo studio egittologico la Dott.ssa Elisa Fiore Marochetti, per il progetto di restauro conservativo il Centro Restauro della Venaria con il coinvolgimento della Dott.ssa Roberta Genta, e per l'esecuzione dell'esame diagnostico, la valutazione e la ricostruzione con immagini tridimensionali il J Medical con il Dott. Gino Carnazza, Direttore Tecnico Diagnostica per Immagini, e il Dott. Giacomo Paolo Vaudano Coordinatore del Servizio TC.

(Segue)