**Cultura: Nizzo (Museo Etrusco), 'strategico lo spazio dato da Draghi per ripartenza'** (2)

·1 minuto per la lettura
**Cultura: Nizzo (Museo Etrusco), 'strategico lo spazio dato da Draghi per ripartenza'** (2)
**Cultura: Nizzo (Museo Etrusco), 'strategico lo spazio dato da Draghi per ripartenza'** (2)

(Adnkronos) – La 'svolta europeista' impressa da Draghi "non solo non mi spaventa, la trovo molto positiva. La nostra fortuna per secoli è stata quella di ospitare i viaggiatori del Gran Tour, che venivano ad ammirare le meraviglie del nostro paese. Se riuscissimo a recuperare il nostro ruolo di guida culturale del continente, sarebbe davvero positivo. Ci sarà una fase di turismo in Italia, e poi ci sarà una fase di turismo europeo. E dove devono andare i turisti, se non in Italia?", osserva il direttore. "Il nostro museo è il museo etrusco più importante al mondo, è il punto di riferimento per i territori etruschi, questo da il senso della portata della cultura senza barriere e confini".

Un cenno anche alla necessità di rendere appetibile l'enorme patrimonio di cui l'Italia dispone, per attrarre i visitatori. "A volte il nostro turismo negli ultimi anni, per quanto abbia avuto numeri straordinari, è risultato inferiore per attrattiva alla Francia. E questo è assurdo perché, con tutto il rispetto per gli amici francesi, Viterbo ha forse più patrimonio culturale di Parigi, e il Lazio ne ha più di tutta la Francia". affonda Nizzo. Che conclude: "Sono molto ottimista se si capirà che il nostro patrimonio non è il petrolio, non è qualcosa che si consuma, ma che resta. Il nostro patrimonio si consuma solo ignorandolo".

(di Ilaria Floris)