Cumuli di rifiuti a Peter Pan, la 'casa' dei baby pazienti del Bambino Gesù

webinfo@adnkronos.com

Vere proprie montagne di rifiuti, soprattutto carta e cartone, umido, ma anche sacchi di indifferenziata, si sono accumulate nel cortile dell'Associazione Peter Pan odv, che ospita le famiglie con bimbi malati di cancro provenienti da tutta Italia e anche dall'estero e in cura all'ospedale Bambino Gesù. "Da settimane non vengono a ritirare l'umido, la carta e il cartone, e abbiamo anche 'montagne' di indifferenziata in cortile e negli spazi comuni. Il problema - segnala all'Adnkronos Salute il direttore generale dell'Associazione Peter Pan Gian Paolo Montini - è che a Trastevere c'è la raccolta di rifiuti porta a porta, e la nostra struttura ospita una trentina di famiglie. Senza una raccolta regolare l'accumulo è inevitabile". 

Si tratta di un'utenza non domestica, dunque non direttamente gestita da Ama. L'Azienda dei rifiuti, contattata, è comunque intervenuta più volte. Ma la situazione ad oggi non si è risolta. E a peggiorare le cose è il fatto che nelle strutture dell'associazione in via San Francesco di Sales "sono ospitati bambini pre o post-degenza, dunque fragili, che fanno avanti e indietro con l'ospedale. Il nostro problema di raccolta dei rifiuti non è solo un fatto di decoro", conclude Montini, auspicando "una maggiore regolarità del servizio e una pronta soluzione del problema".