Cuneo, ristorante di sushi potrebbe aver causato intossicazione alimentare nei clienti

·2 minuto per la lettura
cuneo
cuneo

In Piemonte, è stato segnalato un episodio di maxi-intossicazione a Cuneo. Al momento, tra i principali indiziati c’è un ristorante di sushi del luogo.

Piemonte, maxi-intossicazione alimentare a Cuneo: ristorante di sushi principale indiziato

Nella giornata di mercoledì 20 ottobre, l’Asl di Cuneo sta ricevendo svariate segnalazioni relative a casi di pazienti che manifestano sintomi compatibili con un’intossicazione alimentare. Dato l’ingente numero di casi, quindi, l’Asl di Cuneo ha deciso di avviare un’indagine in collaborazione con il servizio igiene alimenti e nutrizione per fare chiarezza in merito a quanto avvenuto.

Alcune segnalazioni sempre legate a episodi di intossicazione alimentare, poi, sono state ricevute anche dai Nas di Alessandria che, al pari dell’Asl di Cuneo, hanno manifestato l’intenzione di effettuare accertamenti.

Tutti i soggetti che hanno avvertito malori si sono rivolti o al pronto soccorso o al medico di famiglia denunciando la presenza di vomito, febbre alta e dissenteria. Ognuno di questi sintomi è riconducibile a un’intossicazione alimentare.

Piemonte, maxi-intossicazione alimentare a Cuneo: ricostruzione degli spostamenti dei pazienti

Nonostante i tanti casi individuati, nessuno dei cittadini affetti da intossicazioni verte in condizioni di salute talmente gravi da rendere necessario il ricorso al ricovero ospedaliero.

A tutti i soggetti, però, è stato chiesto di ricostruire gli spostamenti effettuati negli ultimi giorni ed è emerso che ognuna delle persone affette da intossicazione alimentare aveva pranzato o cenato nel medesimo ristorante di sushi, nella giornata di sabato 16 ottobre.

Piemonte, maxi-intossicazione alimentare a Cuneo: l’indagine social e il gruppo WhatsApp

Dopo aver appreso l’informazione, i clienti del locale hanno avviato una sorta di indagine sui social per scoprire se si fossero verificati altri episodi di intossicazione. La mobilitazione social ha portato all’individuazione di molti altri episodi di malessere.

Nell’apprendere la situazione, gli utenti si sono riuniti in un gruppo WhatsApp in modo tale da potersi tenere aggiornati reciprocamente sugli sviluppi relativi all’evento, nell’attesa che l’Asl di Cuneo riferisca quanto emerso dagli accertamenti condotti sulla vicenda.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli