Cuneo, scout 14enne cade e batte la testa: intervento dell’elisoccorso

Cuneo

Il 14enne milanese era in gita con gli scout a Roburent, verso il monte Savino, nella provincia di Cuneo. Il ragazzo era caduto sbattendo la testa e da quel momento continuava a perdere conoscenza. Così è stata allertata la stazione di Mondovì del Soccorso Alpino e Speleologico piemontese. Per il giovane è stato necessario l’intervento dell’elisoccorso.

Cuneo, scout perde conoscenza

Si trovava a una quota di circa 1000 metri, era in camping con i propri compagni. La zona risultava impossibile da raggiungere con mezzi motorizzati. Così un medico del 118 ha raggiunto a piedi il 14enne. Poi, ha trasportato sino all’abitato di Roburent, informa MilanoToday.it.

Contemporaneamente è stato inviato l’ordine all’elisoccorso di base a Torino, che effettua il volo notturno. Il mezzo è quindi stato fatto decollare verso la piazzola di atterraggio di San Giacomo di Roburent. L’elisoccorso di notte può raggiungere solo piazzole appositamente attrezzate e collaudate. Lì il ragazzo è stato caricato su un’ambulanza. Verso l’una il giovane scout si trovava già presso l’ospedale di Cuneo, dove è stato sottoposto ai dovuti accertamenti e alle cure necessarie. Il merito è del pronto intervento dimostrato da Soccorso Alpino, dall’emergenza sanitaria e dalla presenza della piazzola abilitata all’atterraggio notturno a San Giacomo di Roburent.

Nel pomeriggio di giovedì primo agosto 2019 lo scout milanese era caduto, battendo la testa. Inizialmente le sue condizioni sono apparse stabili. Tuttavia, il suo stato di salute pare sia peggiorato nella serata. In quel momento il 14enne e i suoi compagni si trovavano nel campo da loro allestito. Il giovane continuava a perdere conoscenza, generando parecchia preoccupazione tra gli accompagnatori.