Cuore, avere un cane allunga la vita: studio su Circulation -2-

Cro-Mpd

Roma, 7 gen. (askanews) - Entrambi gli studi di cui abbiamo parlato sono studi osservazionali - spiega il portale dei medici - : questo significa che non dimostrano che l'avere un cane sia stata la causa diretta della maggiore aspettativa di vita o dei migliori risultati di salute dopo infarto e ictus. "È il cane o sono i comportamenti?", si chiede Martha Gulati, caporedattore di CardioSmart.org, la piattaforma di educazione dei pazienti dell'American College of Cardiology. "È perché ti stai esercitando o è perché c'è una differenza nel tipo di persona che sceglie di avere un cane rispetto a chi non lo prende? Sono più sani o più ricchi? Queste cose non le sappiamo".

L'American Heart Association, ad esempio, indica ricerche che hanno scoperto che i proprietari di animali domestici che portano a spasso i loro cani fanno fino a 30 minuti in più di attività fisica al giorno. E non finisce qui. "Ci sono studi che suggeriscono che le persone che hanno cani hanno un profilo di colesterolo migliore e valori di pressione sanguigna più bassi. Un altro studio, il mio preferito, ha scoperto che l'accarezzare un cane può ridurre la pressione sanguigna tanto quanto un farmaco", continua Kramer. Ancora, alcuni studi suggeriscono che i cani forniscono compagnia e affetto che possono ridurre l'ansia e la depressione, aspetto molto importante dopo una grave malattia, come un infarto o un ictus.

"Sappiamo che se soffri di depressione dopo un infarto, è più probabile che ci sia un esito sfavorevole", aggiunge Gulati. "Molti dei miei pazienti spesso mi chiedono se dopo aver avuto un infarto o un ictus sarebbero in grado di prendersi cura di un cane. Si preoccupano perché non vogliono lasciarlo solo se succede qualcosa. Ma, se possibile, li incoraggio sempre a prendere un cane. Magari un cane più grande che deve essere salvato e non un cucciolo più difficile da gestire". Anche secondo i Centers for Disease Control and Prevention statunitensi gli studi dimostrano che i cani riducono lo stress in quasi tutte le fasi della nostra vita: influenzano lo sviluppo sociale, emotivo e cognitivo nei bambini, promuovono uno stile di vita attivo e sono persino in grado di rilevare convulsioni epilettiche in arrivo o la presenza di alcuni tumori. "In generale, per quanto riguarda la salute cardiovascolare, prima implementiamo comportamenti più sani meglio. Dal camminare al non fumare, e penso che avere un cane faccia parte di questo", conclude Kramer, autrice della revisione sistematica.

Dottore, ma se io preferisco i gatti? "Se preferite i gatti non disperate - rassicura il portale - perché anche loro potrebbero migliorare la nostra salute. Uno studio del 2009, infatti, ha riscontrato un minor rischio di morte per infarto miocardico e malattie cardiovascolari, incluso l'ictus, per i proprietari di gatti, anche se avevano ormai smesso di viverci insieme. E se per ora non ve la sentite di prendere in casa un amico a quattro zampe, quando avete una giornata storta potete semplicemente guardare alcuni video di gatti. Uno studio dell'Università dell'Indiana ha scoperto, infatti, che anche solo guardare i video di gatti aumenta l'energia, le emozioni sane positive e diminuisce i sentimenti negativi. Naturalmente, si stratta di un solo studio, quindi non va preso alla lettera. Guardate video di gatti, se volete, ma senza esagerare e non come rimedio medico".