Cuperlo attacca: "Scissione Renzi? Operazione di potere"

webinfo@adnkronos.com

"La scissione di Renzi? Non sono riuscito ad accettare l’idea di una separazione consensuale. E' un'operazione di potere". Così Gianni Cuperlo intervenendo alla festa di Articolo Uno. "Nella parabola del Pd e della politica - ha aggiunto - il renzismo è stato un disegno ambizioso di modernizzazione volto al riconoscimento del primato delle ricette liberiste in ambito economico e sociale. Un disegno di modernizzazione, che però è clamorosamente fallito".  

"La destra che oggi abbiamo di fronte - ha concluso - è pericolosa perché si rivolge alle fasce sociali più deboli con promesse irrealizzabili. Di fronte a una destra aggressiva non abbiamo saputo proporre ricette per arginarla".