Curava malattie con la dieta, biologa sospesa da Ordine

Red/Nav

Roma, 7 set. (askanews) - "Soluzioni veloci per guarire dalle malattie autoimmuni senza farmaci" prometteva la biologa nutrizionista sospesa (per due mesi) dall'Ordine dei Biologi che di recente ha avuto il suo bel da fare: sanzioni per un biologo sostenitore della paleo-dieta e per una che prescriveva piani alimentari online, senza mai incontrare i pazienti. I vertici della SINuC plaudono all'operato dell'Ordine dei Biologi che ha preso provvedimenti: "E' stato un atto di grande responsabilità del quale ci complimentiamo e che ci fa capire come serva una maggiore collaborazione tra i diversi Ordini per la tutela dei cittadini" così Professor Maurizio Muscaritoli, Presidente della Società Italiana di Nutrizione Clinica (SINuC).

"Esistono diversi ordini di problemi: ad iniziare dal termine 'nutrizionista' che accomuna diverse professionalità, la cui azione può facilmente sfociare nell'esercizio abusivo della professione medica che è un vero e proprio reato" spiega Muscaritoli. "Nel nostro ordinamento infatti solo un laureato in medicina e chirurgia può fare diagnosi e prescrivere terapie. Al momento master universitari, corsi di alta formazione e dottorati di ricerca in nutrizione non abilitano all'esercizio di una professione sanitaria e men che meno alla professione medica". (Segue)