Cyberbullismo: 'sei grassa', diventa blogger e vince con la gentilezza

(di Roberta Lanzara) 

Minacce di morte online ed insulti del tipo "sei brutta come il cancro", non hanno fatto invertire la rotta a Muriel, una giovane artista emergente classe '96, blogger su youtube che a 16 anni apre il suo canale "senza prefiggersi obiettivi", a parte quello di "trovare un posto sicuro in cui sfogarmi, perchè subivo bullismo a scuola". Lei, adolescente ieri ai margini, oggi dai capelli blu che rievocano quasi 'la fata turchina' di Pinocchio, rivendica la sua diversità ed ha il suo riscatto: la seguono oltre 300mila persone che nel blog di Muriel "cercano la gentilezza". 

"Voglio insegnare che certe cose non debbono succedere. Che la propria opinione si può esprimere, ma essendo rispettosi nei confronti del prossimo", racconta la ragazza che su youtube ha trovato "il suo diario on-line personale" dove parla "di diversità legate all'orientamento sessuale oppure di fisicità se hai un fisico 'non prototipo' o un corpo con disabilità". 

Differenze che dovrebbero essere viste come una ricchezza e non una mancanza: "Sono sempre stata molto eccentrica nello stile - rimarca - e non sono mai stata magra. Mi hanno sempre preso in giro per questo", ricorda. E adesso? "Ho acquistato sicurezza, youtube mi ha fatto uscire dalla mia confort zone". Ti senti finalmente bella? "Mi sento molto, molto meglio", risponde con un sorriso.