Cybersecurity: FireEye, nel 2021 sempre più attacchi a ospedali e strutture mediche

webinfo@adnkronos.com
·2 minuto per la lettura

Gli attacchi informatici hanno preso di mira, nel periodo della pandemia, ospedali, strutture mediche e strutture che si occupano dello sviluppo e della distribuzione del vaccino contro il Covid 19. Si tratta di un trend che non diminuirà nel corso del 2021, per cui aziende coinvolte e società che si occupano di sicurezza informatica dovranno rimanere vigili, anche in considerazione del fatto che molti pazienti stanno ricevendo i referti e i consulti medici via internet. E' quanto emerge dal rapporto Security Predictions 2021, pubblicato da FireEye.

Anche le scuole dovranno fare particolare attenzione, soprattutto perché con la didattica a distanza le lezioni dipendono dalle reti internet e dal web. Anche in questo caso, l'azienda specializzata in sicurezza informatica ha registrato minacce crescenti.

Nel corso del 2020, continua poi il rapporto di FireEye, è aumentato il ricorso a ransomware, che è accelerato e si è reso maggiormente pericoloso come mai visto prima. Anche in questo caso, gli attacchi sono stati mirati alle strutture mediche nel corso della pandemia. Da una minaccia virtuale, ricorda il rapporto, il rischio può diventare anche reale: in Germania, ricorda FireEye, un decesso di un paziente è stato generato da un ransomware che, avendo bloccato i computer della struttura, ha obbligato i medici a spostare la persona malata in un altro ospedale e quest'ultima è deceduta durante il trasporto. Nel 2021 questo genere di minacce informatiche cresceranno ancora di più e più rapidamente, con un aumento delle tipologie e la frequenza degli attacchi.

Quanto alla sicurezza legata all'utilizzo di dispositivi da casa per via del massiccio ricorso allo smart working, per FireEye l'attenzione va focalizzata su alcuni punti legati all'utilizzo di piattaforme di terzi, di dispositivi personali meno protetti e dell'utilizzo delle webcam per le conferenze a distanza. I responsabili aziendali dovranno fare attenzione alla sicurezza dei dispositivi e continuare a indirizzare le spese su quel fronte.