Cybersecurity, Gelmini: grazie a Fi salvaguardato garantismo

Pol-Afe

Roma, 25 ott. (askanews) - "Per una volta la smania punitiva del governo si è fermata di fronte alla ragionevolezza e al buonsenso delle proposte di Forza Italia. Non si può istituire un ordinamento in cui il ricorso alle misure carcerarie preventive diventa la regola anziché l'eccezione. L'approvazione, avvenuta ieri in Aula a Montecitorio, praticamente all'unanimità dell'emendamento Sisto al dl sulla Cybersicurezza, rispetto al quale la maggioranza ha temuto di affrontare il voto segreto, è l'affermazione di principi che Forza Italia continuerà a difendere tenacemente: la ragionevolezza delle pene e delle misure restrittive della libertà personale e la presunzione di non colpevolezza fino a sentenza definitiva. In tempi in cui agitare le manette sembra il principale sport della politica, siamo fieri di aver fatto valere il nostro garantismo". Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.