Cybertech, Tofalo: Italia ha fatto notevoli passi avanti

red/Nes

Roma, 24 set. (askanews) - Il Sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo ha aperto i lavori di Cybertech Europe 2019, la kermesse internazionale organizzata in collaborazione con Leonardo, dedicata alla sicurezza cibernetica e ad altri temi chiave quali il 5G, la blockchain, l'intelligenza artificiale, la tecnologia quantistica e la sicurezza hardware. Nel suo intervento Tofalo ha richiamato l'importanza del ruolo della Difesa nell'ambito della sicurezza del quinto dominio, quello cibernetico.

"In questo settore l'Italia sta facendo notevoli passi avanti e la Difesa è uno dei principali attori del Sistema Paese sotto l'attenta guida della presidenza del Consiglio", ha detto il Sottosegretario, evidenziando che il Dicastero "all'inizio del 2019, ha avviato un processo per armonizzare e rendere più efficiente ed efficace la propria struttura Information Communication Technology (ICT). Maggiore sicurezza, fruibilità dei dati, processi decisionali più snelli e velocità di reazione sono le caratteristiche del nuovo progetto che, molto presto, prenderà vita".

Nel corso della conferenza sono emersi i risultati degli studi di settore che evidenziano un preoccupante aumento degli attacchi cibernetici gravi, stimato dieci volte maggiore rispetto all'anno precedente.

"L'Italia ha fatto significati passi in avanti in ambito cyber e si afferma protagonista nella creazione di un ecosistema di governance e di responsabilità comune e condivisa a livello globale in cybersecurity - ha detto Tofalo - In tale ottica uno sforzo senza precedenti è stato fatto dal governo approvando un decreto legge che introduce disposizioni urgenti in materia di perimetro di sicurezza nazionale cibernetica". Per Tofalo, "Il ruolo delle istituzioni pubbliche è fondamentale. Altrettanto lo sono gli attori privati. L'industria della Difesa, infatti, ha un ruolo strategico per il Paese."