Déjà Vu, esce il nuovo brano (elettro-pop) di Annalisa Minetti

featured 1645751
featured 1645751

Roma, 9 set. (askanews) – Esce oggi il nuovo singolo e il video di Annalisa Minetti dal titolo “Déjà Vu”, per Smilax Publishing, testo e musiche di Laura Polverini e Marcello Balena (Dodi Battaglia), che ne è anche il produttore. Arrangiamenti Stefano Zavattoni (Fiorella Mannoia, Amici) e Davide Aru (Alessandra Amoroso, Andrea Bocelli) con la partecipazione di Gabriele Cannarozzo al basso (Giusy Ferreri, Francesco Renga). Un nuovo gruppo di lavoro per Annalisa Minetti che cambia “pelle” e si presenta al suo pubblico con una nuova maturità artistica ed un nuovo sorriso.

Déjà Vu è un brano elettro pop dalle sonorità fresche ed accattivanti, con un inciso ipnotico che mette in luce una nuova espressività vocale e interpretativa di Annalisa Minetti. Una vera metamorfosi artistica e personale; un punto di rottura con il suo passato sanremese (vincitrice nella categoria giovani e big nel 1998) che apre un nuovo intrigante percorso musicale tutto da scoprire.

Nel video la protagonista intraprende un viaggio mentale con quella sensazione che conosciamo bene, di rivivere un momento già vissuto. L’attrazione per un uomo e la percezione di averlo già incontrato. Una voglia di Epifania, di cambiamento e di buttarsi senza paura, in quell’avventura vivendola, per una volta, fino in fondo.

Per Annalisa Minetti un brano che è un abito perfetto, tagliato su misura, che mette in luce le doti interpretative di un’artista, un’atleta, una donna che non si accontenta mai.

“Ho una situazione personale molto salda, consolidata – dichiara Annalisa – per me l’oggetto del desiderio non è un uomo ma la musica. Un vero Déjà Vu, del passato, e la promessa di quello che voglio essere oggi con e per la musica. Oggi indosso un nuovo sorriso, che è sempre stato un mio segno distintivo, quello per cui venivo riconosciuta. In passato era autentico, ma cercato. Oggi è potente e pazzesco, perché sono serena e coraggiosa come non sono mai stata: il mio sorriso è spontaneo e svela quello che sono. E’ la mia anima messa a nudo. Ho fatto le Olimpiadi – aggiunge Annalisa – Ho vinto tutto e non avevo più niente da dimostrare. Ma nella vita ho la continua esigenza di sfidarmi e questo brano con questo pop elettronico e gli arrangiamenti, la ricerca di nuovi suoni, sono una nuova sfida, la mia”.

Una nuova squadra per un progetto musicale che ci presenta un’artista nel pieno di una maturità vocale e interpretativa. Una donna coraggiosa, energica che – come ama sottolineare- si allena alla vita, perché dopo ogni traguardo c’è una nuova ripartenza ed una nuova sfida: “Sono una donna che non indossa accessori, né per agghindarmi e neanche nella vita: io sono questa, quello che vedi. Sono l’unica che può limitarsi, l’unica che può imporsi un fermo. L’ho fatto con la musica, quando ne ho sentito l’esigenza. Oggi sono tornata per mettermi ancora alla prova, perché ho qualcosa di nuovo da dire. Come nello sport, dopo ogni traguardo cerco una nuova partenza. La vita è atletica ed io mi alleno a vivere tutti i giorni. Alleno la mia mente a farcela sempre: non ho avuto, ho ottenuto”.