Da Albania grazie a Toscana per dono 2.500 flaconi plasmaderivati -3-

Red/Cro/Bla

Roma, 8 nov. (askanews) - "Non meno importante - prosegue la lettera - risulta essere l'accompagnamento della Toscana, assieme ad altre eccellenze italiane, che ci è sempre stato fornito nei termini di assistenza tecnica e formazione che ha permesso lo sviluppo e la crescita del centro nazionale di riferimento per l'emofilia all'interno del mio ospedale. La nostra collaborazione ha contribuito allo sviluppo di terapie adeguate che, se affiancate alla continuità di disponibilità di prodotto, ci permette di garantire una copertura adeguata dei bisogni di cura dei 300 pazienti affetti da emofilia e altre malattie emorragiche congenite e di mitigare una delle cause del pendolarismo sanitario tra l'Albania e l'Italia e molto spesso presso la Sua Regione".