Da codice canonico a norme Ue, convegno su regole per enti Chiesa

webinfo@adnkronos.com

Da tempo la gestione delle opere della Chiesa è sofferente non tanto per le condizioni del Paese quanto perché si percepisce una pressione esterna dovuta all’applicazione di una normativa sempre più stringente che determina una situazione di incertezza e disappunto. Le attività degli enti ecclesiastici sono chiamate a confrontarsi sistematicamente e contestualmente con le norme del codice canonico, del diritto civile, del diritto concordatario, del diritto dell’Unione Europea, una summa di regole la cui interpretazione risulta mutevole all’interno di ciascun sistema ma anche di difficile armonizzazione con fonti di origine diversa. 

Il Convegno Nazionale di Studio “Il servizio alla persona nelle opere della Chiesa. Norme e opportunità”, organizzato dall’ Agidae, si prefigge l’obiettivo di riflettere sulle alcune importanti problematiche e di condividere le difficoltà senza perdere la speranza e il senso di sfida per una società migliore. 

Il convegno avrà luogo presso la sede dell’Università Urbaniana, al Gianicolo, poco distante da Piazza San Pietro ed è rivolto a coloro che ricoprono ruoli di governo, coordinamento, consulenza, all’interno degli Istituti religiosi e delle loro strutture operative, nonché a quanti si dedicano professionalmente a supportare le attività della chiesa. 

Saranno affrontati diversi temi. Il Convegno sarà aperto da Padre Francesco Ciccimarra, Presidente Agidae. Seguiranno numerosi interventi in materia di Disciplina concordataria e interpretazione amministrativa e giurisprudenziale delle relative norme. Tra i relatori vi saranno Maria d’Arienzo, Armando Montemarano, Paolo Puri e Paolo Saraceno. Padre Luigi Gaetani, Presidente CISM e Suor Teresa Simionato, già Presidente USMI, ricorderanno l’esimio Avvocato Edoardo Boitani, recentemente scomparso, già componente della Commissione Vaticana per gli Accordi di Modifica dei Patti Lateranensi, e che per decenni ha supportato con ammirevole professionalità le attività degli enti ecclesiastici. A seguire, una Concelebrazione Eucaristica, presieduta dal Card. Domenico Calcagno, concluderà la giornata. 

La seconda giornata è dedicata all’esame delle attività socio-sanitarie e delle attività scolastiche, sollecitate costantemente a migliorare i propri standard qualitativi attraverso un processo continuo di autovalutazione (RAV- scuole), e di rispetto dei requisiti cogenti per l’ Accreditamento istituzionale (strutture socio-sanitarie). Non mancano approfondimenti su temi specifici: il rapporto scuola e tecnologie digitali (Danilo Jervolino), le difficoltà di apprendimento e le povertà educativa (Stefano Vicari), le implicazioni sul fine vita dopo la recente sentenza della Corte Costituzionale (Natale Santucci), il sostegno alla tutela della salute dei lavoratori attraverso gli strumenti della contrattazione collettiva (Luca Lambertini). La situazione dell’Accreditamento delle strutture socio sanitarie tra normativa regionale e Orientamenti nazionali è affidata alla Presidente di Agenas, Manuela Lanzarin, mentre il tema dei rapporti tra Certificazione ISO, Accreditamento, e TQM in vista di una gestione più efficace delle strutture sarà svolto da Giorgio Capoccia, Direttore di Agiqualitas. 

Una Tavola Rotonda, sulle Innovazioni nelle strutture socio sanitarie per un servizio migliore alla persona, alla quale partecipano Francesca Di Maolo, Roberto Tombolato, Simonetta Cesarini, Stefano Vicari, responsabili di strutture sanitarie di eccellenza, concluderà i lavori del Convegno. 

  • La gaffe di Lucia Annunziata con Salvini: “Coglioncino a collo alto”
    Notizie
    notizie.it

    La gaffe di Lucia Annunziata con Salvini: “Coglioncino a collo alto”

    Nella fretta di fare la domanda a Matteo Salvini, Lucia Annunziata ha compiuto una gaffe che non è passata inosservata.

  • Anna Falchi senza reggiseno per festeggiare la vittoria della Lazio
    Notizie
    notizie.it

    Anna Falchi senza reggiseno per festeggiare la vittoria della Lazio

    Anna Falchi ha pubblicato uno scatto sul letto per esultare alla vittoria della Lazio: la donna è senza reggiseno coperta soltanto da una sciarpa.

  • Roby Facchinetti canta a Domenica In, il pubblico: “Abbassa la voce”
    Notizie
    notizie.it

    Roby Facchinetti canta a Domenica In, il pubblico: “Abbassa la voce”

    La performance di Roby Facchinetti a Domenica In non è piaciuta ai telespettatori, che l'hanno ampiamente criticata su Twitter.

  • Omicidio Luca Sacchi, testimone: “Ho provato a fermare aggressore”
    Notizie
    notizie.it

    Omicidio Luca Sacchi, testimone: “Ho provato a fermare aggressore”

    Un testimone dell'omicidio di Luca Sacchi ha scelto di collaborare con i pm e confermato la pista della trattativa per droga.

  • La gaffe di Diletta Leotta dopo Lazio-Juve: il web non perdona
    Notizie
    notizie.it

    La gaffe di Diletta Leotta dopo Lazio-Juve: il web non perdona

    Diletta Leotta dimentica un dettaglio e commette una clamorosa gaffe dopo il match tra Lazio e Juventus: immediata la reazione del web.

  • Torino, vietato studiare all’ora di pranzo nei locali del centro
    Notizie
    notizie.it

    Torino, vietato studiare all’ora di pranzo nei locali del centro

    A Torino i proprietari dei locali del centro hanno affiso dei divieti di studio per gli universitari nall'ora di pranzo e nel weekend.

  • Aggressione del tassista a Roma: il cliente era ex collega in pensione
    Notizie
    notizie.it

    Aggressione del tassista a Roma: il cliente era ex collega in pensione

    Stando alle parole di un conoscente, il 60enne vittima di un'aggressione da parte di un tassista a Roma sarebbe stato a sua volta un ex tassista.

  • 70enni uccisi mentre vanno al ristorante: erano insieme dall’infanzia
    Notizie
    notizie.it

    70enni uccisi mentre vanno al ristorante: erano insieme dall’infanzia

    Uccisi mentre andavano al ristorante: wuesto il tragico destino di una coppia inglese sposata da 60 anni.

  • Chi è Bianca Berlinguer: tutto sulla giornalista e conduttrice
    Notizie
    Style 24

    Chi è Bianca Berlinguer: tutto sulla giornalista e conduttrice

    Bianca Berlinguer è una giornalista, conduttrice televisiva ed ex direttrice del TG3: la carriera e i dettagli sulla vita privata della figlia dell'ex segretario PCI.

  • Camion con gru entra nel Palazzo Reale a Napoli: “Una scena assurda”
    Notizie
    notizie.it

    Camion con gru entra nel Palazzo Reale a Napoli: “Una scena assurda”

    Un camion di una ditta di lavori è entrato all'interno della sala di Palazzo Reale a Napoli: sul web aumentano i messaggi di indignazione.

  • Incidente al cimitero di Chiari: la bara si rompe e fuoriesce la salma
    Notizie
    notizie.it

    Incidente al cimitero di Chiari: la bara si rompe e fuoriesce la salma

    Nel cimitero di Chiari si sarebbe verificato un incidente durante alcune operazioni di estumulazione: a riferirlo è stata una testimone.

  • Domenica Live: Cristiano Malgioglio e il retroscena su Ivana Trump
    Notizie
    notizie.it

    Domenica Live: Cristiano Malgioglio e il retroscena su Ivana Trump

    Ospite di Barbara D'Urso a Domenica Live, Cristiano Malgioglio ha raccontato un simpatico retroscena di una cena trascorsa con Ivana Trump.

  • "Siamo vicini al punto di rottura sociale, e non solo in Francia". Parla Fitoussi
    Notizie
    AGI

    "Siamo vicini al punto di rottura sociale, e non solo in Francia". Parla Fitoussi

    Le imponenti manifestazioni e gli scioperi in corso da giovedì sono "la risposta dei francesi alla paura di perdere diritti sociali storici, ma anche una contestazione nei confronti di un governo nel quale non hanno fiducia per attuare una riforma così cruciale". Lo dice all'AGI l'economista e docente universitario francese Jean-Paul Fitoussi, analizzando implicazioni profondi e conseguenze del processo di riforma attuato dal presidente Emmanuel Macron."È in atto - secondo Fitoussi - un braccio di ferro tra l'esigenza dello Stato francese di ridurre la spesa pubblica, tagliando le pensioni che costano troppo, e dall'altra la reazione della gente che si vede impoverita, con a disposizione meno mezzi rispetto a 50 anni fa, e per giunta senza aver capito con chiarezza cosa prevede la riforma, altro fattore che genera paura".Secondo gli ultimi sondaggi pubblicati dai media d'Oltralpe, il 76% dei francesi concorda sulla necessità di una riforma del sistema pensionistico, ma il 64% non ha fiducia nell'attuale governo per portarla avanti. "E come si fa ad avere fiducia? Il governo - ragiona Fitoussi - ci sta lavorando da 2 anni e ancora oggi non è capace di illustrare nel dettaglio la sua riforma e soprattutto ha messo sul tavolo troppi cambiamenti tutti insieme", prosegue l'economista.In Francia negli ultimi 25 anni sono già state operate 7 riforme delle pensioni, tutte impopolari, che quasi ogni volta hanno alimentato proteste, ma alla fine sono state adottate. "Questa volta - dice Fitoussi - è un po' diverso. Il nodo della riforma e' l'abolizione dei regimi speciali, conquista ottenuta progressivamente dal Dopoguerra in poi, punta di diamante del sistema pensionistico francese", evidenzia Fitoussi in una prospettiva storica. Un sistema destinato a generare nuove diseguaglianzeI regimi speciali tengono conto del tipo di lavoro svolto, della speranza di vita dei lavoratori ed altri fattori. È un sistema su misura che stabilisce per ogni comparto professionale età pensionabile, anni di contributi da versare e calcola la pensione da percepire in vecchiaia. "Per renderla più accettabile, questa riforma viene presentata dal governo come universale, quindi portatrice di uguaglianza sociale. In realtà la definizione di uguaglianza che ne è alla base è piuttosto superficiale.Nei fatti, cosi come viene presentata, porterà proprio al contrario. Eliminare i criteri personalizzati, tra cui l'aspettativa di vita, è una presa in giro dei lavoratori" valuta il docente universitario. In base ai dati Ocse, tra un lavoratore con studi superiori e chi non ha titoli e svolge un'attività laboriosa c'è una differenza di aspettativa di vita di 8 anni. Secondo Fitoussi il sistema universale a punteggio - ispirato a quello in vigore in Svezia - è destinato a generare nuove diseguaglianze sociali, pertanto più che sopprimere tutti questi regimi speciali indiscriminatamente sarebbe opportuno studiarli a fondo uno ad uno per riformarli gradualmente oltre a concepirne altri, tenendo conto delle attuali condizioni socio-economiche del Paese e delle nuove professioni. Inoltre una riforma così profonda del sistema pensionistico francese avrebbe ripercussioni anche sul livello dello stipendio percepito durante la vita attiva, soprattutto per alcune categorie particolarmente perdenti se venisse approvata.Oggi in Francia il livello dei salari viene calcolato tenendo anche conto della 'generosità' delle pensioni. Chi si orienta verso professioni nel settore pubblico, come i professori o gli agenti dello Stato, accetta uno stipendio piu' basso rispetto al privato, ben sapendo che verrà compensato con un livello di pensione piuttosto alta. Un sistema universale cancellerebbe questa forma di compensazione e non basterebbe operare aumenti salariali, come preventivato dal governo, per farlo accettare. Il peggioramento dei servizi"Così facendo, sul medio lungo termine avremo sempre meno giovani francesi interessati ad una carriera nel pubblico, dalla scuola alle amministrazioni, facendo mancare al Paese figure cruciali per offrire servizi pubblici di qualità, causando ulteriori danni ai cittadini" ipotizza Fitoussi."In questi giorni se i francesi hanno aderito così numerosi a manifestazioni e scioperi è perché facendo il confronto con la qualità dei servizi offerti nel passato, dall'ospedale alla scuola fino alla previdenza sociale, si rendono conto di un peggioramento e non ci stanno" aggiunge l'economista. A guadagnarci saranno le assicurazioni private, ma che non tutti potranno permettersi per garantirsi una pensione integrativa oltre a quella pubblica, che sarà inevitabilmente ridotta dal nuovo sistema a punteggio. La prossima settimana il premier Edouard Philippe e l'alto commissario per le pensioni, Jean-Paul Delevoye, presenteranno la riforma nel dettaglio. "Se ragionano come dovrebbero, faranno marcia indietro su più aspetti. È in gioco la seconda parte del mandato di Macron e le prossime elezioni sono troppo vicine" prevede Fitoussi. Ma il caso della Francia in Europa non è isolato. "Parigi come altre capitali europee hanno fatto la promessa di essere buoni allievi di Bruxelles. Significa ridurre la spesa pubblica, disinvestire nei beni e servizi pubblici, limare il Welfare State, per paura del disavanzo e del debito pubblico" afferma l'autore di "La neolingua dell'economia", uscito lo scorso ottobre in Italia. Un sistema che non può durare senza generare violenzeGuardando oltre la contestazione dei francesi per la riforma delle pensioni, Fitoussi afferma che "dall'Ue l'intento è proprio quello di ridurre diritti e tutela dei lavoratori che di conseguenza hanno un potere negoziale e stipendi più bassi, mentre aumenta quello delle aziende private, dei profitti". In caso di conflitto sociale quelli presentati come cattivi dalle istituzioni sono quanti denunciano un indebolimento dei propri diritti e redditi."Il caso della Francia è emblematico: dimostra che investire nel sociale non blocca l'economia, anzi. Da 10 anni, costretta dall'Ue a ridurre costantemente diritti sociali e Welfare State ha visto le sue performance economiche bloccate. E lo stesso avviene in molti altri paesi del vecchio continente", valuta l'economista. "Il sistema attuale sta ampiamente dimostrando i suoi limiti e non potrà durare a lungo senza generare violenze. Siamo sempre più vicini al punto di rottura sociale. Non solo in Francia", conclude Fitoussi.

  • Accoltellato tifoso rossonero: rissa dopo la partita Bologna-Milan
    Notizie
    notizie.it

    Accoltellato tifoso rossonero: rissa dopo la partita Bologna-Milan

    Paura a Bologna: un tifoso del Milan è stato accoltellato da un altro tifoso rossonero mentre stava uscendo dallo stadio.

  • Passeggera punta da scorpione in aereo: bruciore a una gamba
    Notizie
    notizie.it

    Passeggera punta da scorpione in aereo: bruciore a una gamba

    Negli Stati Uniti, una passeggera di un aereo United Airlines è stata punta da uno scorpione mentre era in volo da San Francisco ad Atlanta.

  • Tu si que vales, la 21enne Enrica Musto conquista giuria e pubblico
    Notizie
    notizie.it

    Tu si que vales, la 21enne Enrica Musto conquista giuria e pubblico

    Enrica ha presentato un brano lirico a Tu si que vales e grazie al suo talento ha emozionato pubblico e giuria: la 21enne conosce Alberto Urso.

  • Ragazzo prende a sprangate auto della Polizia: arrestato a Chioggia
    Notizie
    notizie.it

    Ragazzo prende a sprangate auto della Polizia: arrestato a Chioggia

    I Carabinieri di Chioggia hanno arrestato un ragazzo dopo che questo aveva dato in escandescenze prendendo a sprangate un'auto della Polizia.

  • Rocco Casalino stipendio: quanto guadagna il portavoce di Conte
    Notizie
    notizie.it

    Rocco Casalino stipendio: quanto guadagna il portavoce di Conte

    Il Governo pubblica lo stipendio recepito dai collaboratori della Presidenza del Consiglio: tra questi, c'è Rocco Casalino, portavoce di Conte.

  • Domenica Live: Paola Caruso risponde alle accuse dell’ex Moreno Merlo
    Notizie
    notizie.it

    Domenica Live: Paola Caruso risponde alle accuse dell’ex Moreno Merlo

    A Domenica Live, Paola Caruso racconta la sua verità in merito alla relazione avuta con Moreno Merlo e alla presunta aggressione da lui subita.

  • Vince Jackpot di 105 milioni di sterline ma torna al lavoro
    Notizie
    notizie.it

    Vince Jackpot di 105 milioni di sterline ma torna al lavoro

    Vince Jackpot milionario alla lotteria nazionale ma, come promesso ai propri clienti, torna al lavoro per finire i progetti.

  • Banana Cattelan, artista americano mangia l’opera d’arte
    Notizie
    notizie.it

    Banana Cattelan, artista americano mangia l’opera d’arte

    Un'artista americano ieri ha mangiato la famosa banana di Maurizio Cattelan come sua nuova permorfance creativa

  • Tommaso Zorzi, il nuovo fidanzato: “Armando è il mio goal al 90°”
    Notizie
    Style 24

    Tommaso Zorzi, il nuovo fidanzato: “Armando è il mio goal al 90°”

    Tommaso Zorzi ha trovato l'amore. Il nuovo fidanzato si chiama Armando: cosa sappiamo di lui?

  • Il caso dell'intervista ad Assad che la Rai non ha trasmesso
    Notizie
    AGI

    Il caso dell'intervista ad Assad che la Rai non ha trasmesso

    Era tutto predisposto per la messa in onda su RaiNews dell'intervista fatta da Monica Maggioni al presidente siriano Bashar al-Assad ma, nel giro di meno 24 ore, tutto è saltato, ovvero l'intervista non è stata trasmessa. Lo apprende l'AGI in merito alla vicenda che sta assumendo sempre più i contorni di un giallo e ha suscitato l'irritazione del governo di Damasco. La presidenza siriana aveva affermato che, se il servizio non andrà in onda entro lunedì 9 dicembre, come sarebbe stato concordato tra le parti, verrà trasmesso comunque sui media siriani.Una ricostruzione della vicenda vede tutto concentrato, secondo quanto AGI ha appurato, tra domenica 1 dicembre e lunedì 2\. La giornalista ex presidente Rai e attualmente amministratore delegato di RaiCom ha proposto il servizio al direttore di RaiNews24, Antonio Di Bella, il quale l'avrebbe ritenuto interessante, tanto da attivare la redazione esteri del canale 'all news' per uno speciale da mandare il lunedì sera nel corso della rubrica Checkpoint, prevedendo un collegamento con la corrispondente da Istanbul, Lucia Goracci, e con in studio a Roma il professor Francesco Strazzari, professore associato di Relazioni Internazionali alla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa.Lunedì pomeriggio però, mentre Strazzari è in viaggio per Roma, apprende l'AGI, questa parte di Checkpoint viene annullata, ovvero l'intervista al presidente siriano non andrà in onda. L'intervista, scrive in una nota l'ad della Rai, Fabrizio Salini, "non è stata effettuata su commissione di alcuna testata Rai. Pertanto non poteva venire concordata a priori una data di messa in onda". Il dibattito sui media arabiDa Al Jazeera ai siti egiziani, lo scontro tra la presidenza siriana e la Rai trova grande spazio nell'informazione araba. "Le critiche di Damasco alla tv italiana per non aver ancora trasmesso l'intervista" ad Assad hanno innescato un ampio dibattito anche sui social tra le fazioni opposte. "A causa di un colloquio con al Assad, la presidenza siriana è infuriata con un canale italiano", titola Al Jazeera che cita la Reuters come fonte della notizia. Ovviamente la base è il comunicato pubblicato ieri dalla presidenza di Damasco sulla propria pagina di Facebook. Tra gli altri, il casoè' stato trattato dall'anchorman del canale qatarino, Faisal Al Qassem, sulla propria pagina Twitter (5,5 milioni di follower) e su Facebook (13,5 milioni di fan).L'ArabicPost, erede dell'Huffpost Arab, titola: "Il regime di Assad è arrabbiato con un canale italiano e lo minaccia... Aveva rilasciato un'intervista ma non è stata trasmessa". Nella ricostruzione del fatto, citando il sito All4syria.org, viene data una possibile interpretazione della vicenda: "L'Italia teme che le persone interpretino l'intervista come un riavvicinamento della posizione italiana nei confronti della Siria, specie perché nei giorni scorsi qualcuno aveva dichiarato che Roma è intenzionata a riprendere i rapporti con Damasco". Non è tutto. "Non è escluso che ciò che ha dichiarato Assad nel colloquio non sia in linea con quanto si attendono i politici italiani".Sui social il dibattito è tra chi accusa Assad di non avere riconoscimento dall'Europa perché considerato a capo di un regime sanguinario e chi invece accusa l'Europa di non voler dare anche la versione di Damasco della guerra siriana.La versione araba del sito russo Sputnik è stata tra i primi a dare la notizia. Ripresa poi dai principali siti di altri Paesi, tra cui l'egiziano Youm7 e il libanese Lebanon24. Così com'è finita sul canale allnews iraniano, Al Alam, e sulla tv irachena Al Sumaria.E il caso arriva anche in Cina. "La tv italiana rimanda la trasmissione dell'intervista ad Assad e Damasco accusa l'Occidente di nascondere la verità", titolano le agenzie stampa cinesi, Hangzou e Huanqiu. Da Pechino si dà conto del comunicato della presidenza di Damasco. "Il governo siriano accusa spesso le nazioni occidentali di tentare ancora di screditare l'attuale situazione in Siria di fronte ai conflitti in corso nel suo Paese", scrive Hangzou.

  • Costanza Caracciolo a Verissimo: “Io e Vieri aspettiamo una figlia”
    Notizie
    notizie.it

    Costanza Caracciolo a Verissimo: “Io e Vieri aspettiamo una figlia”

    La rivelazione di Costanza Caracciolo è arrivata negli studi di Verissimo: l'ex velina ha raccontato di essere incinta.

  • Anticipazioni Uomini e Donne: Jean Luis sente altre donne?
    Notizie
    notizie.it

    Anticipazioni Uomini e Donne: Jean Luis sente altre donne?

    Novità nel rapporto tra Armando e Veronica, guai per Juan Luis e matrimonio tra Ida e Roberto: le anticipazioni della puntata di Uomini e Donne.