Da Comune Milano 1 mln per start up innovative per il post Covid

Mlo
·2 minuto per la lettura

Milano, 25 lug. (askanews) - Il Comune di Milano sostiene con 1 milione di euro le start up capaci di offrire un contributo concreto al rilancio di Milano dopo l'emergenza Covid-19. Gli ambiti di intervento possono spaziare dai servizi alla salute, ai servizi digitali per cittadini e imprese passando per i sistemi di logistica per la distribuzione delle merci, come indicato nei contenuti del documento "Milano 2020" sulle strategie di adattamento per la ripartenza della citt. E' quanto si legge nella nota di Palazzo Marino, dopo l'approvazione delle linee di indirizzo da parte della giunta. "Abbiamo sempre creduto nella vitalit delle start up - dichiara l'assessora alle Politiche per il lavoro, attivit produttive e commercio, Cristina Tajani - e nella loro capacit di proporre soluzioni utili e innovative per rispondere in maniera efficace alle mutate esigenze di cittadini e imprese dopo l'emergenza Covid. Questa nuova iniziativa, nata grazie al Fondo di Mutuo Soccorso voluto dal sindaco Sala, consentir di far nascere nuove imprese che abbiano l'obiettivo di offrire servizi innovativi per la ripartenza della citt nella nuova fase". Ai fondi potranno accedere le start up innovative e quelle a vocazione sociale nonch le persone fisiche, singole o in gruppo che, in caso di valutazione positiva, si impegnino a costituire start up innovative entro 90 giorni dalla data di assegnazione del contributo. Il sostegno alle start up si sostanzia in un contributo a fondo perduto in conto capitale, pari al massimo a 40mila euro a copertura delle spese di investimento per l'avvio del progetto, a cui si potranno aggiungere 10mila euro per servizi di accompagnamento da acquisire presso gli incubatori d'impresa certificati presenti a Milano. Nelle prossime settimane sul portale del Comune di Milano, saranno disponibili tutte le informazioni e la documentazione necessaria per la presentazione della domande.