Da dimora storica a b&b solidale gestito da ragazzi con autismo

featured 1631044
featured 1631044

Roma, 18 lug. (askanews) – In una tenuta settecentesca a Modica è nata “La Casa di Toti”, una struttura residenziale per ragazzi autistici che, grazie ad

un progetto sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD e da tantissime

imprese siciliane delle provincie di Catania e Ragusa, è allo stesso tempo anche un albergo etico e b&b solidale dove i ragazzi lavorano per accogliere gli ospiti che prenotano le piccole suites e le casette presenti nella struttura.

L’iniziativa impegna questi ragazzi in attività di inserimento socio lavorativo tramite tirocini extracurriculari e all’interno di un programma sperimentale di residenzialità. Un percorso di vita indipendente che ha l’obiettivo di favorire il distacco graduale dal nucleo familiare di appartenenza e l’acquisizione di

abilità e competenze utili a valorizzare i giovani sul posto di lavoro.

Durante i tirocini i ragazzi imparano mansioni come la pulizia, l’accoglienza, la gestione degli ordini, la preparazione della colazione. Ciò li aiuta a diventare autonomi e indipendenti, acquisendo sicurezza e migliorando il loro grado di

soddisfazione. La residenzialità invece ha il duplice scopo di favorire l’autonomia ed il distacco dal nucleo familiare, dando al contempo l’occasione alle famiglie di ridurre il carico sulle loro spalle e l’ansia per il futuro dei figli.

Il progetto è gestito da Casa di Toti ONLUS in collaborazione con la cooperativa sociale Il canto di Los e l’associazione Amorevolmente Insieme con le scuole e le istituzioni locali che collaborano per il benessere dei ragazzi e per il raggiungimento degli obiettivi.

www.conmagazine.it

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli