Da domani al via Cheese a Bra, edizione dedicata agli animali

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 16 set. (askanews) - Al via domani a Bra, in provincia di Cuneo, la tredicesima edizione di Cheese, il più grande evento internazionale dedicato ai formaggi a latte crudo e alle forme del latte: tema di questa edizione, che si concluderà il 20 settembre, è il claim "Considera gli animali: senza di loro non esisterebbero i formaggi protagonisti di cheese". Cheese quest'anno vuole raccontare il regno animale e la varietà di connessioni con le azioni dell'uomo, dalle razze da latte che garantiscono reddito alla microbiodiversità, dalle api a tutti gli altri impollinatori indispensabili per l'allevamento al pascolo.

Durante la quattro giorni pastori, casari, formaggiai e affinatori raccontano, attraverso i loro prodotti, metodi produttivi che mettono al centro la qualità delle materie prime, il benessere animale, la tutela del paesaggio. Li troviamo nel grande Mercato dei Formaggi e tra le bancarelle dei Presidi Slow Food. Immancabili la Gran sala dei formaggi e l'Enoteca dove abbinare un buon calice di vino alle decine di formaggi naturali e a latte crudo. Tornano poi i Laboratori del Gusto (a Bra e a Pollenzo, presso la Banca del Vino), con formaggi in abbinamento a pani, vini e birre, e i percorsi educativi di Slow Food pensati per grandi e piccini. E tornano anche le cene ospitate nelle sale dell'affascinante Agenzia di Pollenzo, con i cuochi selezionati da Slow Food e la loro personale interpretazione del territorio e della biodiversità attraverso tutte le forme del latte.

Quest'anno l'area espositiva sarà di 10.000 mq, oltre alle tante location della Città di Bra. In numeri, a Cheese ci saranno 250 espositori di cui 21 affinatori da Belgio, Francia, Germania, Olanda, Portogallo, Spagna, Svezia, Svizzera. E ancora 43 Presìdi Slow Food dall'Italia, dalla Svizzera e dall'Irlanda 9 Stand regionali di Basilicata, Campania, Friuli Venezia Giulia, Marche, Piemonte, Puglia, Sicilia, Valle d'Aosta, Liguria; 10 food truck e 7 Cucine di strada e oltre 20 realtà brassicole italiane segnalati dalla Guida alle birre d'Italia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli