Da domani stop a sondaggi, Pd primo (dopo partito indecisi)

·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 17 set. (askanews) - Un testa a testa tra Pd e Lega, dietro Fratelli d'Italia e M5s appaiati, una percentuale consistente di indecisi e astenuti, Mario Draghi al primo posto in termini di fiducia degli italiani, seguito da Giuseppe Conte. È la fotografia del sondaggio realizzato dall'Istituto Ixé e pubblicato oggi nell'ultimo giorno utile prima che scatti il divieto previsto nei quindici giorni antecedenti alle elezioni (amministrative in questo caso).

Se si votasse oggi per le elezioni politiche il 19,4% degli intervistati (un campione di mille soggetti maggiorenni) ha risposto che voterebbe il Pd, il 19,3% la Lega, 18,2% Fratelli d'Italia, 18% M5s, 7,9% Forza Italia, 3% Azione, 2,2% Sinistra Italiana, 2,5% Articolo uno, 1,7% Europa Verde, 1,5% Più Europa, 1,2% Italia Viva. Molto alta la percentuale degli indecisi e astenuti: il 38,6%.

La fiducia nell'attuale premier è al 65%, quella nel suo predecessore, oggi leader M5s Conte al 51%. Al terzo posto c'è il ministro della Salute Roberto Speranza con il 41%, al quarto posto la leader Fdi Giorgia Meloni al 32%, seguita dal segretario Pd Enrico Letta al 29%, dal leader della Lega Matteo Salvini al 29%, dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio al 26%, da Beppe Grillo al 12% e Matteo Renzi al 9%.

Per quanto riguarda le principali città al voto alle prossime elezioni di 3 e 4 ottobre, secondo il sodaggio condotto da Youtrend per SkyTg24 e diffuso oggi è possibile una vittoria dei candidati del centrosinistra al primo turno a Milano (Giuseppe Sala) e a Bologna (Matteo Lepore). A Napoli il candidato di Pd e M5s Gaetano Manfredi sfiorerebbe la vittoria al primo turno posizionandosi davanti al candidato del centrodestra Catello Maresca, e potrebbe assicurarsi la vittoria in un eventuale ballottaggio. Sfide più incerte a Roma e Torino, con Enrico Michetti che sarebbe in testa al primo turno nella capitale, davanti a Gualtieri, ma potrebbe essere superato da quest'ultimo in un eventuale ballottaggio tra i due; per i candidati Paolo Damilano e Stefano Lo Russo possibile testa a testa al primo turno a Torino, con il candidato del centrosinistra che potrebbe vincere poi al ballottaggio.

In termini di intenzioni di voto in caso di elezioni politiche, secondo il sondaggio Youtrend il PD risulta il primo partito ovunque, tranne a Napoli dove guida il M5S. Nel centrodestra Fdi raccoglie più consensi della Lega a Roma, Napoli e Torino, mentre la Lega è avanti a Bologna e, con uno scarto molto ridotto, a Milano. Altissima la percentuale degli indecisi o astenuti, sempre oltre il 40% con un picco del 56,6 a Napoli.

Nel sondaggio diffuso da Porta a Porta tre giorni fa, il primato del Pd era più netto (19,4%) e il secondo posto era di Fratelli D'Italia con il 19,1%, la Lega al terzo con il 18,5. Il Movimento 5 stelle veniva dato al 17,1% e Fi al 7,3. Sempre alta la percentuale di indecisi/astenuti: il 36,6%.

In generale si conferma l'ascesa dalle elezioni europee del 2019 - come evidenzia l'istituto Ixé - del partito di Giorgia Meloni (dal 6,5 al 18,2) e il crollo di quello di Matteo Salvini (dal 34,3 al 19,3). In due anni sono oscillate di uno o due punti invece le percentuali di Pd, M5s e Fi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli