Da droni a petroliere, come in 3 mesi è montata tensione nel Golfo -4-

Bea

Roma, 20 lug. (askanews) - 19 luglio - Londra denuncia il sequestro di altre due navi a opera dell'Iran nello stretto di Hormuz, una britannica, l'altra battente bandiera liberiana. Le Guardie rivoluzionarie confermano la "confisca" della petroliera britannica Stena Impero per "mancato rispetto del codice marittimo internazionale". Il proprietario britannico della nave liberiana, la Mesdar, annuncia è stata rilasciata.

20 luglio - Segnalando la ripresa delle tensioni regionali, l'Arabia saudita annunciato l'arrivo di mille soldati americani sul suo territorio, per la prima volta dalla fine della guerra del Golfo nel 2003. Londra consiglia alle navi britanniche di tenersi "al di fuori della zona" dello stretto di Hormuz per un "periodo provvisorio" .