Da Dubai a Malta, dove 'svernano' le big di serie A durante la sosta per i mondiali

Afp

AGI - Dal Giappone alla Turchia, da Dubai a Malta: la pausa per i Mondiali in Qatar è ormai dietro l'angolo e, tra ufficialità dell'ultima ora e programmazioni già svelate da tempo, le ‘big' di Serie A si preparano a nuovi ritiri in attesa della ripresa del campionato.

50 giorni di stop

Domenica 13 novembre, con Juventus-Lazio delle 20.45, si chiuderà la 15ª giornata, dopodiché quasi un'ottantina di giocatori lasceranno l'Italia per aggregarsi alle rispettive nazionali e sbarcare in Medio Oriente per la rassegna iridata.

Sarà una pausa di oltre 50 giorni, praticamente la stessa che ogni anno arriva in estate dividendo la fine di una stagione e l'inizio di un'altra.

Inevitabilmente in quei giorni si andrà incontro ad una nuova preparazione atletica per i calciatori che resteranno con i propri club.

I ritiri

Il Napoli capolista, salvo sorprese, saluterà di fatto solo 6 calciatori (Mario Rui, Oliveira, Anguissa, Lozano, Kim e Zielinski), volando alla volta della Turchia per qualche giorno di ritiro. Dal 28 novembre la squadra di Luciano Spalletti sarà ospite del Regnum Carya Hotel ad Antalya, nel sudovest del paese, luogo dal clima particolarmente temperato. Resterà lì per due settimane, rivedendo i programmi di lavoro e disputando alcune amichevoli con altre squadre che soggiorneranno nei dintorni.

Anche il Milan, attraverso un comunicato, ha ufficializzato che i componenti della squadra che resteranno a disposizione di Stefano Pioli, voleranno a Dubai dall'11 al 20 dicembre per un training camp che prevederà anche alcune amichevoli in preparazione alla seconda parte della stagione. Negli Emirati Arabi i rossoneri sono attualmente impegnati in rapporti di valore con realtà come Emirates, Principal Partner dal 2007, SIRO, Official Hotel Partner, e Jeeny, Official Regional Partner. Per il Milan si tratterà della quarta visita a Dubai nel corso dell'ultimo anno, a dimostrazione dell'impegno e dell'interesse con il quale il Club guarda al Medio Oriente e in particolare agli Emirati Arabi Uniti.

Altra società che si allontanerà dall'Italia sarà la Roma, già da tempo certa di prender parte ad una mini-tournée in Giappone, che inizierà il 22 novembre e terminerà il 29 dello stesso mese. Lì i giallorossi di José Mourinho affronteranno due amichevoli, prima contro il Nagoya Grampus al Toyota Stadium (25 novembre), poi contro lo Yokohama F. Marinos al Japan National Stadium (28 novembre). Il giorno dopo la Roma farà ritorno nella Capitale.

Per l'Inter sta invece prendendo forma l'idea di un mini ritiro da svolgere a Malta. Se tutto fosse confermato, i nerazzurri di Simone Inzaghi sfrutterebbero la pausa per allenarsi in un luogo dal clima più mite rispetto a quello milanese. Sarebbero in programma anche due amichevoli, la prima contro l'Hamrun Spartans e la seconda con una squadra ancora da definire. l'Inter dovrebbe decollare da Malpensa il 5 dicembre con ritorno il 9, quindi svolgerà altri due test amichevoli: uno sabato 17 dicembre contro il Betis, il secondo verosimilmente contro la Reggina al Granillo per il derby in famiglia tra i fratelli Inzaghi.

Chi non parte

In casa Juventus saranno invece pochissimi i giocatori che resteranno a disposizione di Max Allegri (escluse sorprese dovrebbero essere 11 i bianconeri al Mondiale), tanto'è che la squadra rimarrà a Torino come dichiarato dallo stesso tecnico nella recente conferenza stampa: “Durante la pausa lavoreremo fino al 18 con i tre giocatori che rimarranno, poi ci fermeremo fino al 6 dicembre, e da lì inizierà una preparazione con delle amichevoli fino al 22/23 dicembre. E poi riprenderemo dopo Natale con l'arrivo di coloro che hanno giocato più turni ai Mondiali”, ha sottolineato l'allenatore toscano.

Resterà a casa anche l'Atalanta, che comunque non perderà occasione di disputare alcune amichevoli per cercare di non smarrire il ritmo partita. Il programma dei bergamaschi di Giampiero Gasperini prevede un test match casalingo contro l'Eintracht Francoforte il 9 dicembre, poi il 17 e il 23 dicembre i nerazzurri sfideranno prima il Nizza e poi il Betis Siviglia, entrambe in trasferta. L'ultima amichevole sarà quella del 29 dicembre contro l'Az Alkmaar. Tramontata quasi certamente l'ipotesi di un ritiro in Argentina, anche per la Lazio si parlava di una possibile partenza alla volta della Turchia. Il club biancoceleste però non ha confermato ancora nulla.