Da Manfredi a Sordi. Gianfranco Gramola è l'uomo delle 912 interviste straordinarie ai vip (tutte non retribuite)

·1 minuto per la lettura
(Photo: Intervisteromane.net)
(Photo: Intervisteromane.net)

Ha all’attivo 912 interviste straordinarie, tutte orgogliosamente non retribuite, fatte solo per passione. Gianfranco Gramola, 64 anni di Mezzolombardo, in Trentino, è il cosiddetto “prezzemolino”, sempre in contatto con i vip, pur non essendo iscritto ad alcun albo giornalistico. Da 43 anni, infatti, è commesso in una drogheria. Da Nino Manfredi a Alberto Sordi, da Brigitte Bardot a Carlo Verdone: al Corriere della Sera racconta alcuni aneddoti.

Per Nino Manfredi suonò semplicemente il campanello. “Avevo trovato l’indirizzo sull’elenco telefonico, con il nome di battesimo: Saturnino”. Gli aprì la governante. “L’attore era in pausa e mi invitò a vedere il giardino. Restammo a chiacchierare per un’ora”. Giulio Andreotti, invece, lo intervistò tre volte: “Per posta, via fax e via email. La prima annotai le domande su un foglio e spedii la busta: lui sulla stessa lettera scrisse le risposte e me le rimandò indietro”. Claudia Cardinale lo chiamò una sera a casa da Parigi. «Per raggiungerla avevo contattato una nipote su Facebook”.

Gramola nel 2005 ha creato il suo sito internet, intervisteromane.net, dove ha raccolto quelle già pubblicate e dove ha cominciato ad aggiungere le nuove. Molte interviste sono arrivate grazie all’elenco telefonico. “Gigi Proietti lo trovai cercando la moglie Sagitta: mi accolse fuori dalla porta in ciabatte”. Alberto Soldi lo rimbalzò di qualche ora, al telefono, perché doveva andare a mangiare il cocomero a Fregene. Anche Vittorio Gassmann lo scovò sull’elenco: “Ma quando mi rispose era così giù di corda che preferii non disturbarlo più”.

Il suo sogno ora è raccoglierle tutte in un libro.

“Devo raggiungere quota mille, tutte senza scopo di lucro!”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli