Da 'Mappazzone' a 'Fooorza' i tormentoni nati nella cucina di Masterchef

·1 minuto per la lettura

AGI - Qualcuno si ricorda un piatto di MasterChef Italia, magari uno di quelli che hanno fruttato al concorrente la vittoria finale? No, vero? Nessuno. E quanti, invece, usano ogni giorno i tormentoni nati dalla trasmissione, come il 'fooooorza' di Antonino Cannavacciuolo o il “mappazzone” coniato da Bruno Barbieri, che ha poi generato il “boazzone”? 

Per non parlare delle pentole che devono assolutamente “cantare”; dell'italinglish di Giorgio Locatelli  (“come on!” non è altro che la versione d'oltremanica dell'0incitamneto cannavacciuolesco, e “delicious” è ormai più usato del corrispettivo italiano).

Il 16 dicembre torneremo a sentirli nella nuova stagione del cooking show. Intanto ecco le frasi celebri e celebrate nate nella cucina più famosa della tv.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli