Da Matera in tutto il mondo: le nuove sfide dei salotti Nicoletti

featured 1617335
featured 1617335

Milano, 8 giu. (askanews) – Da Matera, dove hanno scelto di rimanere con l’azienda, portano oltre l’80% dei salotti che producono in tutto il mondo, esportando un saper fare e una creatività che in quel distretto hanno la culla. Alla 60esima edizione del Salone del Mobile di Milano Nicoletti Home festeggia i traguardi tagliati nel 2021 e disegna le strategie future per la propria crescita: “Il 2021 è stato un anno splendido – ha detto ad askanews Giancarlo Nicoletti, presidente Nicoletti Home – un anno in cui i fatturati sono cresciuti di oltre il 30% rispetto al 2020, un anno in cui l’azienda ha raggiunto quota 30 milioni di euro con una quota di mercato dell’82% rappresentata dall’export. Anche il 2022 è iniziato molto bene con un primo quadrimestre in crescita con oltre 13 mln euro rispetto all’anno precedente”.

Per Nicoletti Home la vocazione all’export è storica: l’estero rappresenta un mercato strategico per l’azienda materana che ha solide posizioni in diversi Paesi:

“I mercati principali per Nicoletti sono innanzitutto il mercato inglese che rappresenta quasi il 20% del totale fatturato azienda, poi ci sono altri mercati europei dove siamo storicamente forti e poi tutti i mercati asiatici – ha spiegato Eustachio Nicoletti, direttore commerciale mondo – Un altro mercato molto in crescita è quello Americano che è il secondo dopo l’Inghilterra: è in forte crescita perchè il made in Italy ha avuto una forte contrazione negli anni passati ma oggi c’è un ritorno al prodotto italiano”.

Qui attraverso la partecipata americana Italian Homes l’azienda realizza altri 7 milioni di dollari di fatturato, forte nel 2021 di una crescita di oltre il 60% rispetto all’anno prima. In espansione anche la presenza in Cina: “Abbiamo stretto nel 2018 un accordo col più grosso gruppo produttore di mobili imbottiti che è licenziatario esclusivo per Nicoletti Home per tutto il mercato cinese e hanno aperto già 70 negozi Nicoletti Home in Cina”.

Ma l’attenzione resta forte anche sul mercato domestico, il terzo in ordine di importanza:

“Il 2022 è per l’Italia l’anno dell’apertura dei monomarca è l’anno in cui stiamo investendo nel brand sia da un punto di vista valoriale che strategico”.

L’adrenalina della ripartenza è palpabile nello stand di Nicoletti Home che ha grandi aspettative per questo Salone del Mobile: “Un salone di successo – ha raccontato il presidente – lo stiamo già vedendo dalla presenza di player importanti. Noi abbiamo lavorato a questa edizione del salone da tre anni: siamo presenti con una serie di novità che hanno un unico file rouge quello della funzionalità, del comfort e design tre valori che rappresentano la collezione 2022”.

Proprio al Salone verrà presentata la terza edizione di Storie da divano, con cui l’azienda dà voce ai pensieri che sui salotti di casa prendono vita:

“Storie da divano è una iniziativa speciale in cui chiediamo all’utenza di scrivere una storia in 100 parole. La storia vincitrice riceverà un soggiorno a Matera e la possibilità di visitare la capitale della cultura 2019 un modo per legare la nostra azienda alle nostre origini”.

A selezionare la storia migliore una giuria composta dallo scrittore Luca Bianchini, la comica romana Giorgia Fumo e il fumettista siciliano Nicola Madonia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli