Da MinAmbiente 1 mln euro per indagini tecniche su mare Calabria

Bla

Roma, 15 gen. (askanews) - Il ministero dell'Ambiente ha "stanziato, con la nuova Direzione Generale del Mare, un milione di euro per le nuove indagini, di natura tecnica", su tre zone di mare della Calabria - due prospicenti la zona cosentina, Amantea e Cetraro e l'altra nella zona di Reggio Calabria, Capo Sparivento, zona ionica - al centro della vicenda delle 'navi sommerse' con rifiuti radioattivi e tossici nelle acque del Mediterraneo. Lo ha detto lo stesso titolare del dicastero dell'Ambiente, Sergio Costa, al Question Time alla Camera.

Nel dicembre del 1995 il capitano della Marina, Natale De Grazia, che indagava sulle cosiddette 'navi dei veleni', venne trovato morto a bordo della sua auto. "Sorgono ancora dei dubbi sul suo decesso, al di là degli atti ufficiali del 2012", ha spiegato Costa sottolineando di aver avviato una procedura "per conferirgli la medaglia d'oro ambientale".