Da MinAmbiente 47 mln euro ad Abruzzo per bonifica aree Sin

Red/Cro/Bla

Roma, 18 giu. (askanews) - La bonifica del Sito di Interesse Nazionale di Bussi sul Tirino per lungo tempo stato oggetto di controversie derivanti dall'inerzia dei soggetti responsabili del danno cagionato al territorio. L'individuazione, da parte della Provincia, confermata in via definitiva da parte del Consiglio di Stato, nella Societ Edison S.p.A quale responsabile della contaminazione ha comportato l'annullamento da parte del Mattm della gara finalizzata alla realizzazione degli interventi di bonifica nelle "Aree di Discarica 2A e 2B e aree limitrofe. L'annullamento della gara consente di restituire alla collettivit abruzzese 47 milioni di euro.

"Utilizzeremo le risorse sbloccate per le aree pubbliche del Sin, quindi per i cittadini abruzzesi - sottolinea il ministro dell'Ambiente Sergio Costa - Lo svincolo delle risorse, con loro successiva riassegnazione al bilancio del Ministero, garantir una pi celere risoluzione delle problematiche ambientali che per anni hanno interessato il territorio abruzzese. L'Edison, quale soggetto responsabile, sotto il vigile controllo del Ministero, dovr procedere, in quanto obbligato, a una rigorosa azione di bonifica delle aree. Il Ministero fino in fondo espleter il proprio compito di vigilanza e controllo, sia delle procedure, sia dei tempi di bonifica. Gli abruzzesi hanno atteso troppo".

(Segue)