Da Nordcorea ultimatum a Usa: progressi negoziati entro fine anno

Mos

Roma, 27 ott. (askanews) - La Corea del Nord ha avvertito oggi che sarebbe un errore per gli Usa pensare di chiudere l'anno "in pace", senza che vi siano progressi sul fronte dei negoziati nucleari. .

"Gli Usa sono seriamente in errore se pensano di passare in pace la fine di quest'anno, sfruttando le strette relazioni personali tra il loro presidente e il presidente della Commissione affari di Stato della Repubblica democratica popolare di Corea (DPRK)", cioè Kim Jong Un, ha detto il vicepresidente del Comitato centrale del Partito dei lavoratori coreani Kim Yong Chol, secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa ufficiale KCNA.(Segue)