Da organizzazione consumatori Ue ricorso contro TikTok

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 16 feb. (askanews) - L'app TikTok non protegge i bambini da contenuti inappropriati e da pubblicità occulta. Con quest'accusa l'Organizzazione dei consumatori dell'Unione europea (BEUC) ha presentato un ricorso alla Commissione europea, mentre 15 gruppi di consumatori hanno chiesto alle competenti autorità degli Stati membri di indagare sulla condotta del gigante cinese dei social media di proprietà di ByteDance.

"Nello spazio di pochi anni TikTok è diventata una delle più popolari app social con milioni di utenti in Europa. Ma TikTok delude i propri utenti violando i loro diritti su scala massiccia. Noi abbiamno scoperto una completa serie di violazioni dei diritti dei consumatori e di conseguenza abbiamo presentato un ricorso", ha commentato Monique Goyens, direttrice generale della BEUC.

Secondo la BEUC, "diversi punti dei 'Termini di servizio' di TikTok sono iniqui: non sono chiari, sono ambigui e favoriscono TikTok a svantaggio degli utilizzatori". Inoltre, continua l'organizzazione, "i suoi termini sul copyright sono altrettanto iniqui e danno a TikTok un irrevolcabile diritto all'utilizzo, alla distribuzione e alla riproduzione dei video pubblicati dagli utenti, senza alcuna remunerazione".

Ancora, secondo la BEUC, anche la funzione che consente di acquistare regali virtuali per le celebrità del social network contiene termini iniqui e si basa su pratiche fuorvianti, a partire da quella che consente al social network di modificare a suo favore i termini finanziari della transazione.

Per quanto riguarda, poi, la protezione dei minori dalla pubblicità occulta e da contenuti potenzialmente dannosi , TikTok è inadempiente, secondo l'organizzazione. Per esempio, i termini contrattuali in relazione alla modalità di raccolta dei dati personali non sono scritti in maniera comprensibile per bambini e teenager.

"Noi pensiamo che alcune di queste e altre pratiche siano potenzialmente in violazione del Regolamento generale sulla proitezione dei dati (GDPR) e le abbiamo portate all'attenzione delle Autorità per la protezione dei dati personali nel contesto delle loro indagini in corso sulla compagnia", scrive la BEUC in un comunicato. L'organizzazione chiede che le autorità lancino un'indagine complessiva sulle politiche di TikTok per garantire che vengano rispettati i diritti dei consumatori Ue.