Da Pechino alla Tanzania, tutti parlano il baby-talk

(Adnkronos) - Il baby talk, il balbettio che utilizziamo per parlare con i bambini più piccoli, sembra essere una "lingua" universale, o quasi, in tutto il mondo. Lo sostiene uno studio pubblicato sulla rivista Nature Human Behaviour, che ha analizzato oltre 1.600 registrazioni di oltre 400 persone provenienti da 21 società che parlavano 18 lingue diverse. Il parentese - come è definito in modo più formale - è risultato simile nell'adottare soprattutto nei toni più acute un andamento musicalei, tanto da essere definito come tale anche da soggetti di una lingua madre diversa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli