Da Purosud zeppole gratis per festa papà, solidarietà in lockdown

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 18 mar. (askanews) - Zeppole gratis per la festa del papà a Roma. E l'iniziativa solidale di Purosud, che ha deciso di supportare la collettività a chi si ritrova ad affrontare chiusure e distanze forzate durante il lockdown, con famiglie costrette a restare separate anche in occasioni di festa, come il 19 marzo e la Pasqua. Un'idea regalo anche per tutti i figli lontani da casa, che potranno, attraverso il sito shop-purosud.com, ordinare le zeppole gratis e farle recapitare ai genitori rimasti soli nella Capitale.

"È un progetto che ci rende orgogliosi e ci fa sentire utili alla collettività in un momento complesso - spiega Vito Mirko Greco, titolare di PuroSud - Nel marzo del 2020, con il primo lockdown, mi sono immedesimato in tutti quei papà che stavano vivendo, come me, un periodo di incertezza e abbiamo lanciato un'iniziativa simile, riscuotendo grande successo e facendo oltre 2500 consegne in tutta la citta. Quest'anno abbiamo deciso di riproporla in una nuova veste: per tutti quelli che ordineranno sul nostro e-shop le Zeppole di San Giuseppe, le prime due saranno in omaggio e saremo noi stessi, tramite un servizio di delivery interno, a consegnare il box all'indirizzo indicato".

Trattandosi di un'iniziativa solidale, non è previsto nessun vincolo di acquisto: "Purosud è il bar del caffè in attesa - racconta Greco - dell'ospitalità calda e genuina del Sud Italia, che oggi si trasforma nella 'consegna' di una piccola dolcezza gratuita a tutti quelli che ne sentono il bisogno. Mettiamo a disposizione quello che sappiamo fare meglio: regalare emozioni attraverso l'arte della pasticceria. Per questo motivo abbiamo deciso di rendere disponibile l'ordine anche solo delle due zeppole gratis, che potranno essere ritirate senza nessun altro impegno in negozio, oppure inviate all'indirizzo indicato sul nostro e-shop al solo costo della consegna, all'interno del GRA".