Da R. Lazio ok a biodistretti Maremma Etrusca e Monti della Tolfa

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 20 apr. (askanews) - A due mesi dall'approvazione del regolamento dei biodistretti è stata approvata oggi nella giunta regionale del Lazio la delibera di riconoscimento del primo biodistretto riconosciuto con le nuove regole. Dopo il percorso condiviso che ha visto coinvolte le strutture amministrative, la Commissione consiliare, "l'approvazione del biodistretto "Maremma Etrusca e Molti della Tolfa, in sigla MET", testimonia infatti il buon andamento di un percorso cominciato nel 2019 con l'approvazione della legge 11 per la disciplina e la promozione dei biodistretti. Come Regione crediamo fortemente nei biodistretti che hanno la finalità di diffondere la cultura del biologico e stabilire un modello di sviluppo sostenibile e compatibile con le esigenze dei territori e delle comunità insediate". Lo annuncia in una nota l'assessore all'Agricoltura, foreste, promozione della filiera e della cultura del cibo, pari opportunità della Regione Lazio, Enrica Onorati.

"Realtà, lo ricordiamo, che sono costituite mediante accordo tra enti locali, soggetti pubblici e privati, che sono rappresentativi dell'identità storica e produttiva del territorio su cui operano, che si integrano nel sistema produttivo locale e che si ispirano ai quattro principi dell'agricoltura biologica formulati dalla Federazione internazionale dei movimenti dell'agricoltura biologica (IFOAM): benessere, ecologia, equità e precauzione", conclude Onorati.