Da Regione Lombardia 3,3 mln per secondo lotto della Transorobica

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 2 ago. (askanews) - La giunta regionale della Lombardia, su proposta dell'assessore a Enti locali e Montagna, Massimo Sertori, ha approvato la convenzione tra Regione Lombardia, Provincia di Lecco e Comunità Montana Valsassina, Valvarrone, Val d'Esino e Riviera per la realizzazione del secondo lotto della 'Transorobica'. Con questo atto la Regione finanzia con 3,3 milioni di euro gli interventi per il recupero della viabilità storica e la valorizzazione identitaria delle comunità transorobiche.

"Attraverso lo sviluppo di reti di collegamento cicloturistiche - ha osservato l'assessore alla Montagna - intendiamo favorire lo sviluppo del territorio montano sia in termini di destagionalizzazione delle presenze sia per valorizzare le sue peculiarità storiche, identitarie e ambientali".

L'intervento costituisce il proseguimento del Primo lotto di interventi in corso di progettazione, già finanziato da Regione Lombardia per l'importo di 3.120.000 euro. Il Primo Lotto coinvolge il settore settentrionale della Provincia di Lecco lungo la dorsale orobica che dal Monte Legnoncino prosegue sul Monte Legnone, il Monte Rotondo e il Pizzo dei Tre Signori, mentre il Secondo lotto coinvolge il settore orientale della Provincia di Lecco lungo la dorsale orobica che dal Pizzo dei Tre Signori prosegue sui Piani di Bobbio, i piani di Artavaggio e il Monte Resegone.

"Si tratta di un passo importante - ha sottolineato il sottosegretario allo Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi, Antonio Rossi, responsabile anche del Tavolo territoriale per Lecco - verso l'ampliamento dell'offerta sportiva e cicloturistica lombarda che porterà benefici al Lecchese e in prospettiva a tutto il Lario, oltre che alle zone attraversate dal percorso. La realizzazione di questo progetto, possibile grazie al contributo regionale, permetterà di incrementare l'attrattività dei nostri territori, mettendo in luce le bellezze di tante splendide aree oggi poco conosciute al turismo di massa".

Oltre agli interventi sul tracciato, sono previste opere finalizzate a una moderna fruizione dei percorsi, in particolare la realizzazione di punti di ricarica e-bike e di punti hot spot wifi gratuiti nei centri abitati in corrispondenza dell'arrivo/fine degli stessi, utilizzabili da tutti gli utenti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli