Da Rugani a Douglas Costa: i prestiti-trappola della Juventus

Alessio Eremita
·1 minuto per la lettura

La Juventus cala anticipatamente il sipario sulla sessione invernale di calciomercato e fa i conti con una situazione finanziaria aggravata dalle conseguenze del Coronavirus. Inevitabile pensare a ciò che accadrà a giugno, quando le scelte dirigenziali saranno fondamentali per sopperire alle numerose difficoltà. A tal proposito, l'inizio della prossima stagione si rivelerà particolarmente complicato a causa di alcuni prestiti che potrebbero non concludersi secondo le aspettative dei bianconeri.

Secondo quanto riportato da calciomercato.com, torneranno alla base Douglas Costa dal Bayern Monaco e Daniele Rugani dal Rennes. Stessa sorte toccherebbe a Mattia De Sciglio nel caso in cui il suo rendimento al Lione non dovesse spiccare nei prossimi mesi.

Daniele Rugani | Quality Sport Images/Getty Images
Daniele Rugani | Quality Sport Images/Getty Images

Ai calciatori più illustri potrebbero unirsi anche Marko Pjaca e Luca Pellegrini, entrambi in forza al Genoa. Se i riscatti non verranno esercitati dalle rispettive società, la Juventus assisterebbe a un notevole incremento del monte-ingaggi. E visti i tempi che corrono, non sarà certamente una passeggiata stringere accordi remunerativi con eventuali nuovi acquirenti.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juve e della Serie A.