Da Ue giudizio positivo a Sardegna su capacità spesa fondi europei

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 12 mag. (askanews) - La Sardegna si distingue non solo per la sua capacità di spesa dei fondi europei 2014-2020, nettamente al di sopra della media nazionale, ma anche sulla validità dei suoi progetti. Il programma regionale Fesr Por 2021-2027 ha infatti superato il primo step formale sulla completezza della domanda e si appresta a ottenere il giudizio positivo della Commissione europea che ne ha già informalmente promosso il contenuto, apprezzando in particolare le parti relative alla transizione verde e digitale e alla competitività intelligente verso cui sono state destinate le maggiori risorse, circa 1 miliardo in totale (su un programma di 1.581 milioni di euro).

Nello specifico, per la transizione verde sono previsti 522,10 milioni di euro; per la transizione digitale 159,88 milioni di euro; per la competitività intelligente 340,12 milioni di euro. Giudizio preliminare positivo anche per le azioni messe in campo per controllare gli effetti del cambiamento climatico, che secondo la Commissione Europea sono ben al di là del minimo regolamentare obbligatorio, e per quelle a tutela della biodiversità.

"Il giudizio informale che arriva dal capo unità europeo Willibrordus Sluijters sulla prossima programmazione europea, unita alle parole positive espresse ieri sulla spesa delle risorse europee che collocano la Sardegna nettamente al di sopra della media nazionale, sono il riconoscimento dell'impegno profuso dall'amministrazione per disegnare gli scenari della Sardegna del futuro, e per il lavoro che ci attende per far sì che gli indirizzi proposti si trasformino in atti concreti e nuove prospettive di sviluppo per la Sardegna e per i sardi". Così il Presidente della Regione Christian Solinas, che prosegue: "Abbiamo davanti la sfida più grande, ovvero quella di accompagnare, anche con un programma regionale ambizioso come questo, il processo di cambiamento per accelerare il percorso di modernizzazione della Sardegna".

Il programma presentato all'Europa è quasi raddoppiato: si passa infatti dai 930,9 milioni del 14-20 ai 1.581 milioni di euro del 21-27. Articolato in 19 obiettivi specifici (collegati alle Priorità individuate e agli obiettivi strategici), ha una dotazione finanziaria complessiva di 1.581 milioni di euro, costituita da una quota di cofinanziamento UE pari al 70% e da una quota di cofinanziamento nazionale, pari al 30% del totale.

(segue)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli