Dadone: “Sanremo 2020? L’avrei visto se ci fosse stata musica metal”

Dadone Sanremo Heavy Metal

La ministra per la Pubblica amministrazione Fabiana Dadone non ha mai fatto mistero della sua passione per la musica heavy metal, una sua intervista rilasciata nei giorni del Festival di Sanremo 2020 ha tolto ogni dubbio. Dopo aver trattato temi importanti come il rilancio della PA e delle varie battaglie portate avanti dal movimento pentastellato, la conduttrice Serena Bortone ha virato la conversazione su temi più leggeri, passando al mondo dello spettacolo e ponendo una domanda alla Ministra monregalese: “Ministro, lei ha visto Sanremo?”. La risposta che ne è seguita è stata: “Lo avrei visto volentieri, se fosse una kermesse di musica metal». La risposta ha lasciato la conduttrice un visibilmente spiazzata, che forse non si aspettava una risposta diversa da parte della ministra.

Dadone su Sanremo 2020

Lo scambio tra la conduttrice di Agorà su Rai3 e la ministra Dadone è avvenuto negli ultimi istanti della puntata, prima che la Bortone aprisse il collegamento con il proprio inviato nella città dell’Ariston, dove si trovava anche Myss Keta (che nella serata cover duetta con Elettra Lamborghini). Le dichiarazioni della Ministra hanno smosso anche l’opinione delle misteriosa e “pazzeska” Myss Keta, che ha suggerito alla Dadane di guardare L’altro Festival, che la cantante mascherata conduce insieme a Nicola Savino e si è dichiarata anche lei una fan della musica metal.

Al termine del collegamento sanremese la ministra Dadone ha risposto all’ultima domanda della Bortone specificando: “Io non canto, suonavo la batteria anni fa ma non sono molto intonata. La mia canzone preferita è una degli In flames, ma andiamo proprio sulla nicchia più stretta”.